GROTTAMMARE – “Attività di vigilanza, attività conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti e attività di pulizia e sanificazione“: sono queste alcune indicazioni riportate nella lettera inviata dal sindaco di Grottammare alla Prefettura di Ascoli Piceno, con la quale si informa che a seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dello scorso 10 aprile, dal 12 aprile è già consentito ai titolari degli stabilimenti balneari di recarsi presso le proprie strutture.

In precedenza questo era impedito a causa delle restrizioni per il coronavirus.

I concessionari di spiaggia devono però comunicare alla Prefettura e all’ufficio Demanio del Comune di Grottammare l’eventuale presenza nelle loro strutture balneari.

Qui le altre attività che possono riprendere in tutto o in parte la loro attività descritte in una nota della Regione Marche.

Qui la lettera dell’assessore al Turismo della Regione Marche Moreno Pieroni ai prefetti: Nota ai Prefetti assessore al Turismo Moreno Pieroni

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.