SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si chiama Emiliano Martins e frequenta la classe 5A IPAV dell’Istituto di San Benedetto del Tronto. Con la stampante 3D ha realizzato circa una trentina di visiere di protezione per gli operatori del Madonna del Soccorso

Appassionato da sempre dalle nuove tecnologie, Emiliano è riuscito a mettere a disposizione dei più bisognosi il suo impegno in maniera concreta. In un momento così delicato come quello che stiamo vivendo, da subito si attiva aderendo al gruppo “Coronavirus Maker Italia” di Telegramm creato da Luca Tempestini, un giovane fiorentino di 31 anni appassionato di elettronica e stampanti 3D, il quale realizza le visiere di protezione per medici e infermieri esposti al contagio da Covid 19.

La sua idea viene applicata in varie parti d’Italia, le comunità makers di ogni regione seguono il suo esempio producendo con le stampanti 3D alcuni tra i dispositivi medici più richiesti spesso non disponibili. Emiliano, ventenne di Martinsicuro e studente dell’Ipsia “A.Guastaferro”, si unisce al gruppo abruzzese composto tra i quali dal coordinatore del gruppo Fezza Gianni della Hyntegra 3D di Pescara e Daniele Tintarelli, quest’ultimo fautore di una importante modifica del modello, stampando fino ad ora oltre 700 dispositivi consegnati a tutti gli ospedali dell’Abruzzo oltre ad una trentina, prodotti personalmente da Emiliano, all’Ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.