SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La mattina di Pasqua il sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti ha telefonato a casa di Dino Mauloni per formulargli, a nome dell’amministrazione comunale e della città tutta, gli auguri per il traguardo dei 100 anni compiuti proprio quel giorno. Un secolo trascorso all’insegna del lavoro, dell’amore e la cura per se stesso e per i cari.

Nato a Colli del Tronto, si è trasferito nella zona Sentina da bambino con la sua numerosa famiglia: quinto di nove figli (4 fratelli e 5 sorelle), Dino Mauloni ha vissuto e fatto la guerra, per sette anni, in Sardegna, ricevendo alla fine del conflitto un riconoscimento per il servizio svolto nella Guerra di Liberazione.

Nel 1949 si è sposato con Elvira Bovara con la quale nello scorso ottobre ha festeggiato i 70 anni di matrimonio. Agli inizi degli anni ‘70, lasciata la campagna, si è trasferito nella casa dove vive tuttora, poco distante dalla zona dove è cresciuto.

Nella vita ha svolto diverse attività: il contadino, il commerciante e, poco prima della pensione, l’operaio metalmeccanico. Padre di tre figlie (Cristina, Lidia e Claudia), nonno di 6 nipoti e bisnonno di 5 pronipoti (il più piccolo, Damiano, è arrivato circa sei mesi fa), Dino è il capofamiglia per eccellenza, d’animo buono ma con un carattere forte, a volte un po’ burbero. Ama la precisione, attento alla cura personale, ha un vezzo: mettere la cravatta la domenica.

Molto conosciuto e stimato nel quartiere Sentina dove vive da sempre, ha rimandato a tempi migliori i festeggiamenti con la numerosa famiglia.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.