Per vedere il video clicca sul quadro dopo lo spot pre-roll

SCORRI SOTTO PER GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

ORE 22 Uova di Pasqua e colombe nelle zone ascolane del sisma. Doni di Croce Rossa e carabinieri

ORE 20 Pasquetta, controlli anti-Covid a Cupra e Monteprandone: una multa

ORE 19.30  A passeggio sulla pista ciclabile tra Grottammare e Cupra: multato

ORE 19 Pasquetta, 90 accertamenti a San Benedetto e una multa

ORE 18.30 Marche, si riducono i ricoveri in terapia intensiva e semi-intensiva.

ORE 18 DIRETTA PROTEZIONE CIVILE Sono 3153 i nuovi contagiati in Italia nelle ultime 24 ore. In totale sono 130. 616, con un aumento di 1363 rispetto a ieri. Scendono i ricoverati in terapia intensiva, 3268, -83. In isolamento domiciliare 73333.

Purtroppo 566 decessi.

Ci sono 1224 guariti, in totale 35425.

Angelo Borrelli: “Che ci siano state difficoltà a fare tamponi all’inizio è vero, adesso ne facciamo oltre 50 mila al giorno. Non credo ci siano state corsie preferenziali”.

Rezza: “Dopo il lockdown continua trasmissione tra le famiglie e anche nei condomini, per cui la coda si allunga. Il tempo che trascorre tra il contagio e la notifica, cioè oggi, possono trascorrere 20 giorni. I 3 mila casi di oggi sono casi che possono aver contratto l’infezione 20 giorni fa. Per la mortalità purtroppo i dati sono ancora ritardati: contagio, sintomi, diagnosi, ospedalizzazione e in alcuni casi decessi. Il numero dei decessi è l’ultimo indicatore che diminuirà purtroppo, prima vedremo diminuire i casi e poi i decessi.

Dal contagio alla notifica trascorrono 20 giorni a volte, e alla morte ancora di più, anche se stiamo riducendo i tempi perché aumentano i tamponi.

Sulla ripresa del campionato di calcio: le recidive non sono re-infezioni, sono recidive che vanno approfondite e non è detto che la persona recivida sia contagiosa, stiamo cercando di capirlo.

Sul calcio il Comitato scientifico non si è esposto in maniera definitiva, qualcuno proponeva un monitoraggio stretto con test frequenti tra i calciatori. Siamo quasi a maggio, dal punto di vista tecnico non darei parere favorevole, anche se decide poi la politica, è un parere personale”.

_____________________________________________________________________________

ORE 18 DECESSI MARCHE DATI GORES Sono 15 i decessi nelle ultime 24 ore nella Regione Marche, tutti con patologie pregresse. I più giovani hanno 61 anni, due donne, di Porto San Giorgio e Pesaro.

Fino ad ora 409 decessi a Pesaro, 154 Ancona, 92 Macerata, 56 Fermo, 10 Ascoli Piceno, 7 extra-regione. Totale decessi Marche 728.

Il 94,5% aveva patologie pregresse.

Età media 79,5.

___________________________________________________________________________

ORE 16 Covid-19, Abruzzo: 53 nuovi casi su 552 tamponi fatti. Dodici decessi. I dati odierno e da inizio emergenza

ORE 14.30 Pasquetta, posti di blocco in tutto il Piceno. Monitorati anche Social e seconde case

ORE 14 CRONACA, TANTE SANZIONI

Un 61enne in spiaggia alla Sentina.

Un 56enne in bici da Centobuchi al lungomare di San Benedetto per fare jogging.

Un 46enne a San Benedetto, “mi sono stufato di stare a casa”.

Un uomo di Martinsicuro fermato a Maltignano: “Ho portato mio fratello all’ospedale di Ascoli” ma non era vero.

ORE 13 AGGIORNAMENTO GORES MARCHE I casi totali di positività al Coronavirus, provincia per provincia: nel Piceno sono 254 (ieri erano 253, quindi aumento di soltanto una unità nella nostra provincia). 2181 nel Pesarese, 1605 nell’Anconetano, 834 nel Maceratese e 363 nel Fermano. Nelle Marche i casi totali sono 5381, sette extra regione.

Rispetto a ieri i contagi sono aumentati soprattutto nel nord della Regione: 41 in più a Pesaro, 15 ad Ancona, 36 a Macerata (provincia che ha la crescita percentuale maggiore negli ultimi giorni), mentre Fermo registra solo +2 e Piceno +1.

Di seguito le tabelle dell’Ente

ORE 12 San Francesco da Paola, il messaggio del Vescovo Carlo Bresciani alla marineria sambenedettese

ORE 11.30 Pasquetta, scatta la prima sanzione a Grottammare

ORE 11 Pasqua, oltre 900 controlli in tutto il Piceno. Più di cinquanta le sanzioni

ORE 10.45 I NUMERI DI TERAPIA INTENSIVA Sono 119 i ricoverati in terapia intensiva e semi-intensiva in meno rispetto al picco dello scorso 30 marzo: per la precisione 363 domenica 12 aprile, 482 il 30 marzo. I ricoverati in intensiva sono scesi di 55 unità rispetto al picco del 31 marzo (114 rispetto ai 169 di allora), i ricoverati in terapia semi-intensiva sono scesi di 66 unità (249 su 315 il 30 marzo). La Regione Marche intanto sta allestendo un ospedale alla Fiera di Civitanova da 90 posti letto di terapia intensiva e semi-intensiva.

ORE 10 ELABORAZIONI SU DATI GORES L’incremento percentuale giornalieri di nuovi positivi rispetto al totale è sceso negli ultimi giorni sotto al 2%. Inoltre per la prima volta dall’8 e 9 marzo per due giorni consecutivi i nuovi positivi accertati sono stati meno di 100 unità.

Aumenta oggi la percentuale di tamponi positivi rispetto ai due giorni precedenti quando si era attestata attorno al 10%. Va valutato tuttavia che tra sabato e domenica vi erano stati più di duemila tamponi analizzati con una possibile maggiore incidenza di asintomatici molti dei quali più facilmente risultati negativi.

ORE 9.20 DATI GORES Sono 78 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore nelle Marche, su 456 tamponi analizzati. Il totale dei positivi accertati è di 5381.

______________________________________________________________________________

Qui la diretta di domenica 12 aprile

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.