TORTORETO – Nuovi sviluppi sulla delicata vicenda accaduta nella serata del 3 aprile nel Teramano.

Parliamo del 20enne che accoltellò il padre alla schiena a Tortoreto e aprì i rubinetti del gas in cucina: venne fermato, in tempo, dai carabinieri e il genitore fu portato d’urgenza all’opedale di Teramo.

Qui il nostro precedente articolo

Tortoreto, accoltella padre e apre i rubinetti del gas in cucina: fermato 20enne

Nel pomeriggio del 9 aprile i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Alba Adriatica hanno prelevato dal Centro di Igiene Mentale di Giulianova per condurlo al carcere di Teramo.

Il 20enne dovrà rispondere di tentato omicidio aggravato (in danno di ascendente): un fendente sferrato al lato sinistro della schiena del padre.

Operato nella stessa notte, la vittima dell’aggressione è tuttora ricoverato presso il reparto di Chirurgia Toracica e non versa in pericolo di vita per fortuna.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.