PORTO SANT’ELPIDIO – Una follia pagata a caro prezzo.

A Porto Sant’Elpidio, in questi giorni, i carabinieri locali hanno arrestato un 33enne, tunisino e clandestino nonché pregiudicato.

L’uomo era stato fermato dai militari, in strada, e aveva con sé arnesi da scasso e oggetti di dubbia provenienza. Date le sue risposte evasive e poco convincenti, è stato portato in caserma.

Lì il 33enne è andato in escandescenza e ha aggredito alcuni carabinieri e recato danni alla caserma. E’ stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

Inoltre è stato denunciato per ricettazione poiché gli oggetti rinvenuti provenivano da varie strutture del Fermano come provato anche dalle immagini di videosorveglianza di qualche esercizio commerciale. Tutto il materiale è stato sequestrato.

Inoltre è stato segnalato per l’inosservanza di un decreto di espulsione emesso a suo carico. Il 33enne, attualmente, si trova nel carcere di Ascoli.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.