Tamponi sì, tamponi no. Dopo due giorni da quando il dottor Cesare Milani, direttore dell’Asur 5, ci aveva comunicato che a tutti i sanitari, paramedici e altri lavoratori, era stato fatto il tampone (a tutti a San Benedetto, parzialmente al “Mazzoni”), lo abbiamo richiamato perché la notizia non era vera come confermatoci da diversi dipendenti del “Madonna del Soccorso”.

Premetto che io ero stato chiarissimo, venerdì scorso più volte gli avevo ripetuto se veramente era così, a tutti e non soltanto a chi era impegnato con i contagiati, avevo precisato onde evitare equivoci. Gli avevo chiesto anche se erano arrivati i reagenti. Con molta sincerità e cortesia stasera si è corretto, dicendomi che domattina sarà ‘tamponato’ tutto il personale sanitario dell’ospedale sambenedettese, indistintamente.

Ne abbiamo preso atto chiedendogli se saranno diagnosticati anche infermieri e medici impegnati nelle Rsa di Ripatransone e Montefiore. La sua risposta è stata affermativa e si è impegnato a rilasciarci una dettagliata intervista martedì prossimo 7 aprile.

Mi ha anche confermato che sia i bastoncini che i reagenti sono disponibili per tutti i dipendenti dei due nosocomi.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.