ACQUAVIVA PICENA – Federcasse e le Organizzazioni Sindacali di categoria (Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Sincra Ugl Credito) esprimono soddisfazione per i contenuti della Convenzione promossa dalla Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo e sottoscritta dalle Parti Sociali ieri notte, 31 marzo, per favorire da parte delle banche l’anticipazione ai lavoratori dei trattamenti ordinari di integrazione al reddito e di cassa integrazione in deroga per la sospensione dal lavoro causata dall’emergenza Covid-19.

“La convenzione tra Federcasse e Organizzazioni Sindacali – sottolinea il Presidente della Banca del Piceno Aldo Mattioli – è l’ennesima dimostrazione di come il Credito Cooperativo sappia farsi trovare pronto a sostenere il territorio, in questo caso i lavoratori e le loro famiglie che, a causa dell’emergenza Coronavirus, da un giorno all’altro hanno riscontrato delle difficoltà. Colgo l’occasione per ribadire un messaggio: in questo momento storico, serve la collaborazione di tutti. Rinnovo ai clienti  della Banca del Piceno l’invito a servirsi dei nostri numeri verdi oppure del numero fisso della filiale di riferimento prima di recarsi in banca e, prima di accedere alla filiale, chiedo loro di controllare di aver portato con sé tutti i dispositivi sanitari di sicurezza necessari”.

Federcasse – che ha contribuito alla Convenzione fornendo propri spunti attraverso Abi e Confcooperative alle quali va un ringraziamento – promuove con convinzione l’adesione alla Convenzione da parte delle Banche di Credito Cooperativo e delle Casse Rurali, con la collaborazione delle rispettive Capogruppo, e delle Casse Raiffeisen, attraverso la Federazione Raiffeisen.

Ciò in continuità con precedenti e proficue esperienze già intraprese in numero significativo anche con accordi a livello regionale e provinciale dalle banche della Categoria e in linea con la particolare attenzione per natura dedicata alle esigenze dei soci, delle famiglie e delle imprese clienti. L’obiettivo statutario delle Bcc di contribuire alla coesione sociale dei territori e di proteggerne il capitale umano affiancando chi vi lavora e vi abita potrà essere ulteriormente perseguito in una fase di ciclo negativo senza precedenti.

Federcasse e le Organizzazioni sindacali del Credito Cooperativo, come condiviso nel Protocollo sottoscritto il 24 marzo scorso sulle Misure di prevenzione, contrasto e contenimento della diffusione del virus Covid-19 nella Categoria del Credito Cooperativo, che prevede l’accesso della clientela nelle filiali solo su appuntamento, invitano coloro che saranno interessati alle misure previste dalla Convenzione a rivolgersi telefonicamente o via e-mail alla propria Bcc-Cassa Rurale-Cassa Raiffeisen per ricevere l’assistenza necessaria.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.