SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pronta la tenda davanti allo stadio di San Benedetto “Riviera delle Palme” per l’esecuzione dei tamponi a partire dal personale ospedaliero al momento non operativo.

Ne avevamo scritto qualche giorno fa, qui il link, sotto il testo da noi precedentemente riportato.

***

Una struttura per l’esecuzione di tamponi a personale, a partire da personale ospedaliero al momento non operativo, sorgerà nelle prossime ore in un’area circostante lo stadio “Riviera delle Palme” di San Benedetto.

Ad annunciarlo è il Comune di San Benedetto con una nota nella mattinata del 27 marzo.

“Dopo che diversi rappresentanti di categorie a rischio mi hanno rappresentato la necessità che si intervenga subito con un monitoraggio capillare – dice il sindaco Pasqualino Piunti – ho contattato il dottor Cesare Milani dell’Asur per capire come poter dare una risposta ad un problema che effettivamente si sta rivelando determinante in queste ore nell’intero Paese. Mi è stata rappresentata la difficoltà di utilizzare le strutture realizzate dinanzi all’ospedale che già devono reggere il flusso di pazienti e personale sanitario”.

“Così, con i miei tecnici del settore Lavori pubblici e con il responsabile della Protezione civile abbiamo individuato il parcheggio dello stadio come spazio, tecnicamente definito di ammassamento, dove far installare una struttura mobile preposta ad accogliere i soggetti che saranno chiamati ad effettuare il tampone. Stiamo parlando di dipendenti amministrativi Asur, operatori delle forze dell’ordine, personale di aziende che svolgono servizi essenziali e che dunque stanno continuando a lavorare come dipendenti di supermercati, di farmacie, di tabaccherie”.

“Prima di comunicare all’Asur la soluzione individuata – continua il primo cittadino – ho voluto condividerla con il presidente della Samb Franco Fedeli, con rappresentanti di minoranza e maggioranza consiliare, dei comitati di quartiere e del comitato a difesa dell’ospedale. Tutti hanno condiviso la bontà della scelta. Ora i nostri tecnici definiranno con precisione lo spazio che sarà destinato a questo scopo e subito dopo l’Asur potrà iniziare l’installazione del manufatto in modo da partire subito con l’esecuzione dei tamponi”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.