Visualizza il video dopo la pubblicità, premi il quadro Youtube per velocizzare l’avvio

SCORRI SOTTO PER GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

Clicca qui per leggere le informazioni di mercoledì 25 marzo

______________________________________________________________________________

ORE 22 Ospedale di Teramo, 40 positivi tra medici, infermieri e operatori sanitari

ORE 19.50 Jogging nonostante il Decreto ed era pure ai domiciliari: doppia denuncia

ORE 19.45 Controlli anticontagio Covid-19: più di 80 denunce dei carabinieri nel Fermano da inizio emergenza

ORE 19.40 Covid-19, in Abruzzo 133 nuovi casi positivi. Undici il numero dei decessi

ORE 19.35 Autocertificazione, scarica e stampa il nuovo modello: ecco il Pdf

ORE 19.30 Covid-19, a Grottammare i casi positivi salgono a 4. Invariato il numero di persone in isolamento

ORE 19.15 BOLLETTINO GORES Quello più difficile anche da raccontare. Ventisei decessi nelle Marche oggi, totale 336. Il secondo nel Piceno. La conta però è tragica: 212 morti a Pesaro, 59 ad Ancona, 37 Macerata, 22 Fermo, 2 Ascoli, 4 extra Regione.

Patologie pregresse 97,6%, età media 79,8 anni.

ORE 18.45 E RITARDA L’ARRIVO DEI MEDICI DELLO SHANGHAI MEDICAL EMERGENCY CENTER DI SHANGHAI

ORE 18.30 NIENTE OSPEDALE AL PALAINDOOR DI ANCONA

ORE 18 CONFERENZA PROTEZIONE CIVILE C’è attesa per le parole della Protezione Civile dopo le anticipazioni del Presidente della Lombardia Fontana che ha parlato di un aumento dei contagi (2500 solo in Lombardia). Fra poco diretta video sul link e cronaca testuale.

I dati odierni infatti confermano l’inversione di tendenza rispetto al rallentamento ravvisato negli ultimi giorni. Sono tornati a crescere i positivi, pari a 4.492 (ieri 3.492), portando il totale dei contagiati a 62.012.

Resta alto il dato dei decessi: oggi 662 persone (ieri 683) con ben 8.165 vittime dall’inizio dell’epidemia. Una piccola notizia positiva nel numero dei guariti, che supera i diecimile: 10.361 per l’esattezza, 999 in più rispetto a ieri.

______________________________________________________________________________

ORE 16.45 Sportello Unico per l’Edilizia ad Ascoli, procedimenti amministrativi sospesi e “front office” chiuso

ORE 16.40 Andrea Capocci: “Possibili lockdown intermittenti dopo l’emergenza. Da studiare come ne sta uscendo la Cina”

ORE 16.35 Formazione, la Regione detta le linee per le lezioni telematiche

ORE 16.30 Sindacato medici Anaao Assomed Marche: “Pronti a vie legali. Carenze e mancanza di trasparenza”

ORE 16 EVOLUZIONE PER PROVINCIA MARCHE Come scritto già ieri (si vada al link sopra per i dettagli) dal momento in cui sono state prese misure per limitare gli spostamenti, è molto più interessante verificare gli eventi per scale territoriali più ridotte rispetto alla Regione.

I dati per provincia forniscono una prima informazione importante, relativa proprio al focolaio di Pesaro, dove si è registrato l’incremento più basso dall’inizio dell’epidemia e i numeri danno una progressiva convergenza verso lo zero. “Raffreddamento” anche per Ancona, tendenza che potrebbe coinvolgere anche Macerata.

Diversa la situazione per le due province meridionali, Fermo ed Ascoli. Nel Piceno alcune informazioni potrebbero risentire dell’aumento notevole dei tamponi grazie alla macchina Cobas 6800.

Ad ogni modo abbiamo evidenziato con gli stessi colori i rapporti tra le province più meridionali e quella confinante a nord, per verificare se “l’onda” dei contagi stia proseguendo “raffreddata” o “riscaldata” rispetto quanto avvenuto (circa una settimana prima) nella provincia settentrionale.

Andamento che conferma coma ad Ancona e Macerata vi sia una crescita meno sostenuta rispetto a quanto avvenuto in precedenza a Pesaro (su Ancona) e ad Ancona (su Macerata), mentre oggi sia Fermo che Ascoli mostrano una dinamica più marcata rispetto a Macerata (su Fermo) e la stessa Fermo (su Ascoli).

ORE 15.30 ELABORAZIONE DATI GORES

Come al solito affianchiamo il grafico sull’incremento dei contagiati sul giorno precedente con il rapporto tra tamponi testati e tamponi positivi.

La curva dei nuovi contagi mostra in questa settimana un aumento costante tra il 6 e il 7% al giorno. Andamento che rinfranca perché raffredda la variazione delle settimane precedenti; allo stesso tempo, occorre dire che l’impatto in termini assoluti (ovvero nuovi contagi e quindi, in proporzione, nelle terapie intensive) resta più o meno oscillante sopra o sotto le 200 unità al giorno: questo vuol dire che nonostante il rallentamento, non si registra un allentamento della pressione sul sistema sanitario regionale.

D’altro canto all’aumento del numero dei tamponi realizzati soprattutto nel Piceno, non è corrisposto un parallelo aumento dei casi di positività, portando il rapporto tra test e positività al livello più basso dall’inizio di marzo.

ORE 15 Ascoli, un elenco delle attività con consegna a domicilio: “Ecco come iscriversi”

ORE 14.50 Biblioteca Digitale alla “Rivosecchi” di Grottammare, ecco come iscriversi al servizio

ORE 14.45 Monteprandone acquista dispositivi di protezione individuale per l’ospedale “Madonna del Soccorso”

ORE 14.30 3 mila mascherine a Castel di Lama. Bochicchio: “Cercasi volontari per consegna”

ORE 14.15 Covid-19, Questura: “Bene il primo giorno di pagamento delle pensioni nella provincia di Ascoli”

ORE 14 DATI GORES Sono 3114 i casi positivi nelle Marche. Pesaro la provincia più colpita con 1474 contagiati, segue Ancona con 869, Macerata 405, Fermo 204, Ascoli 111. Presto tutti i dati analizzati e incrociati.

Totale test effettuati 8623, test positivi 3114, test negativi 5509.

Isolamento domiciliare (positivi accertati): 1652.

Totale ricoverati 1143. Di cui: 166 in terapia intensiva, in area post-critica 198, non in terapia intensiva 779, dimessi 129.

Guariti 9.

Deceduti 310.

Ricoveri in terapia intensiva per struttura 166: Pesaro Marche Nord 39, Ancona Torrette 39, Senigallia 8, Fermo 14, Civitanova 9, Jesi 15, Urbino 9, Camerino 12, San Benedetto 11, Macerata 2, Inrca Ancona 8.

Ricoveri in semi-intensiva per struttura 261: Civitanova 9, Camerino 8, San Benedetto 13, Jesi 13, Macerata 3, Urbino 13, Pesaro Marche Nord 109, Ancona Torrette 93.

Isolamento domiciliare (casi che non hanno effettuato il tampone ma che per precauzione sono a casa).

Totale 6155, di cui asintomatici 4698, sintomatici 1457 – operatori sanitari 619.

Ancona 1678, di cui asintomatici 1161, sintomatici 517 – operatori sanitari 192.

Macerata 959, di cui asintomatici 743, sintomatici 216 – operatori sanitari 92.

Fermo 602, di cui asintomatici 114, sintomatici 114 – operatori sanitari 91.

Ascoli: 261, di cui asintomatici 227, sintomatici 34 – operatori sanitari 18.

ORE 13.20 Covid-19. San Benedetto sospende il pagamento dei tributi locali

ORE 13.15 Mascherine chirurgiche di protezione e bevande energizzanti donate alla Misericordia Grottammare

ORE 13 1.840 dispositivi medici di ventilazione donati alla Protezione Civile Marche. Il carico, diretto in Grecia, è stato sequestrato un paio di giorni fa dalle Fiamme Gialle. Vietato, infatti, l’export di tali strumenti durante l’emergenza Coronavirus

ORE 12.45 Emergenza Covid-19. “La Commissione Ue a fianco del settore agroalimentare europeo”

ORE 12:30 DATI GORES Il Gores ha comunicato che nelle ultime 24 ore i tamponi positivi rilevati sono stati 180 su un totale di 727 processati.

Il laboratorio di Ascoli Piceno ha esaminato ieri 210 campioni, quintuplicando, nel giro di due giorni, la capacità tecnica iniziale (clicca qui per video), grazie all’attivazione della seconda macchina, che si è aggiunta alla strumentazione iniziale. Nella giornata di oggi sono attesi ad Ascoli ulteriori kit, per un totale di 800 esami.

“All’interno del polo di biologia molecolare di Ascoli, ristrutturato due anni fa – spiega Antonio Fortunato, direttore del laboratorio analisi dell’Area Vasta 5 – sono state acquisite strumentazioni all’avanguardia, sia come tecnologia, sia come livello di automazione. In questa emergenza ci siamo trovati a disporre di una strumentazione di elevata automazione, per la quale le aziende di diagnostica hanno sviluppato e messo in commercio negli ultimi giorni reagenti specifici per determinare la presenza del virus. Avendo avuto la possibilità di approvvigionarci di questi reagenti specifici, ci troviamo ora nella condizione di essere utili all’interno della regione in termini di potenzialità di esecuzione degli esami”.

“Per l’acquisizione dei tamponi – spiega il direttore dell’Area Vasta 5 Cesare Milani – ci siamo organizzati anche attraverso due strutture esterne all’ospedale, che ci permettono di essere più efficienti ed efficaci, sia in termini di screening, sia in relazione all’utilizzo ottimale dei dispositivi di protezione”.

 

ORE 12 Ordinanza per pagare le imprese che lavorano nelle aree del sisma

ORE 10.15 Cna Picena: Ecco le attività che possono lavorare e quelle che devono smettere, precisazioni giunte da Roma

ORE 10.15 Sette imprese del settore moda del Piceno avviano la produzione di mascherine

ORE 10 Il sindaco di Ascoli Fioravanti scrive a Conte: “Misure urgenti”

ORE 10 Giuseppe Conte in diretta al Senato clicca qui

_____________________________________________________________________________

 

Sotto, alcuni grafici relativi alla giornata di mercoledì 25 marzo


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.