SCORRI SOTTO PER GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

Qui le notizie di martedì 24 marzo

Qui la conferenza stampa di Conte (video e scritta)

______________________________________________________________________________

ORE 20 “100 posti di intensiva al Palaindoor di Ancona. Aiuto cinese per un ospedale da campo da 10 posti”

ORE 18.30 Purtroppo nelle Marche si registrano altri 23 decessi nella giornata odierna, che portano il numero delle vittime da 283 a 306. Ben 197 nella Provincia di Pesaro-Urbino, 53 ad Ancona, 33 a Macerata, 22 a Fermo, 1 ad Ascoli, 4 fuori regione.

Età media 79,8 anni, il 97,7% aveva patologie pregresse.

ORE 18 PROTEZIONE CIVILE Si svolgerà lo stesso la conferenza stampa della Protezione Civile delle ore 18. Il capo della Pc Angelo Borrelli è infatti febbricitante e in attesa dell’analisi del tampone.

A fare il punto della situazione saranno i direttori del Dipartimento Protezione Civile Agostino Miozzo e Luigi D’Angelo

Luigi D’Angelo: “Lavoriamo con attività intensa con armatori di navi battenti bandiera e non solo che attraccano nei nostri porti, di concerto con loro, le capitanerie di Porto stiamo lavorando per lo svuotamento delle navi e il ritorno nei loro paesi dei cittadini stranieri.

Continuano le attività di supporto da parte dei paesi esteri: in particolari sono in trasferimento un team di 140 persone arrivati dalla Russia con materiali e tecnici, che sono in Lombardia.

Ringrazio anche il grande contributo che la Germania sta dando grazie ai pazienti Covid in terapia intensiva accolti.

Da domani sarà in trasferimento il primo gruppo di medici volontari, e ringraziamo i medici volontari, domani ne trasferiremo un buon numero in Lombardia e a Piacenza.

Da domani in poi avverranno trasferimenti continui delle persone che hanno dato la disponibilità, dopo il tampone negativo.

Stiamo realizzando ospedali da campo, a Cremona, a Verona, a Piacenza, a Bergamo.

Stiamo lavorando all’arrivo entro i prossimi tre giorni di un ospedale offerto dalla Cina, che si comporrà di 50 medici 80 infermieri e 30 tecnici e che verrà dislocato nelle Marche che ne hanno fatto richiesta. Sono tecnici e sanitari che arrivano da Wuhan dove hanno fatto esperienza, e che portano nelle Marche esperienza nell’ottica di una collaborazione strettissima tra l’Italia e la Cina in questo momento.

Agostino Miozzo: “Salutiamo il dottor Borrelli, il Dipartimento continua senza sosta il suo lavoro.

Guariti 1036, che porta il totale a 9.362. Sono 3.491 i nuovi contagiati, totale attuale a 57.521. Sono invece 30.920 i cittadini in isolamento, con 3489 in terapia intensiva. Purtroppo abbiamo 683 nuovi deceduti.

Grazie alle donazioni dei cittadini sono disponibili oltre 44 milioni di euro sul nostro conto corrente.

Le aspettative e le previsioni sui contagi erano queste, siamo in una fase di apparente stabilizzazione ed il numero è coerente con la tendenza di diffusione nel Paese, è assolutamente indispensabile mantenere le rigorose indicazioni di distanziamento sociale.

Dopo due settimane ci aspettiamo la risposta della popolazione, gli asintomatici non sono noti, vedremo adesso se il trend è di stabilizzazione o di crescita. Questo tempo a noi serve per rafforzare il sistema sanitario. Abbiamo messo di fatto in quarantena tutta la popolazione, le indicazioni sembrano essere positive ma non possiamo essere eccessivamente ottimisti.

Non si fanno meno tamponi, si fanno quelli che il Sistema Sanitario ritiene utili fare, suggeriti dalle organizzazioni internazionali.

ORE 18 CONTE IN PARLAMENTO

https://www.facebook.com/watch/live/?v=667254887362874&notif_id=1585156193015671&notif_t=live_video

ORE 16.40 Aggiornamento posti letto in Intensiva nella Regione Marche dopo lo scoppio dell’epidemia.

ORE 16:30 OSPEDALE SUL TRAGHETTO  Manca l’ufficialità ma dovrebbe essere realizzato su un traghetto di stanza al porto di Ancona, di proprietà della Adria Ferries, la struttura ospedaliera in grado di ospitare 100 posti di terapia intensiva per il quale il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ha chiesto donazioni per 12 milioni di euro ai marchigiani.

ORE 15.30 ELABORAZIONI DATI GORES Di seguito l’evoluzione dei contagi per provincia. Come spiegato nell’approfondimento che trovate nel seguito di questa pagina, a seguito delle misure di contenimento avviate nel mese di marzo, è molto più importante analizzare i dati per scala provinciale/locale che regionale, essendo i focolai, in linea di principio, non più contigui come in precedenza.

Il dato più positivo è il rallentamento ormai certificato per Pesaro, provincia che piange il maggior numero di morti, in conseguenza di un numero di ammalati molto alto. Da giorni ormai si è nell’ordine del 5% giornaliero: tuttavia, a causa dell’incremento costante del numero, la pressione sul sistema sanitario resta stabile, con almeno 60 nuovi positivi rilevati ogni giorno.

Segnali di lento rallentamento anche ad Ancona e anche a Macerata mentre ancora di difficile definizione la tendenza nel Fermano. Nel Piceno invece, forse anche a causa di una variazione giornaliera del numero dei tamponi, si è avuto oggi un aumento dei casi positivi con un incremento percentuale che non si registrava dal 19 marzo. Da valutare l’effetto dei rilievi con la nuova macchina per realizzare tamponi Cobas 6800 (se ne attendono 400 già oggi).

Interessante sarà anche confrontare l’evoluzione delle varie curve: Ancona si trova al numero di Pesaro del 16 marzo; Macerata al numero di Ancona del 17 marzo; Fermo al numero di Macerata del 17 marzo; Ascoli al numero di Fermo del 19 marzo. Dunque ogni provincia ha circa una settimana di “ritardo” rispetto a quella a lei più settentrionale: se la crescita nei prossimi giorni sarà inferiore a quella della provincia limitrofa vorrà dire che le misure di distanziamento sociale intraprese staranno dando i loro effetti.

ORE 15.15 Madonna del Soccorso, dal 26 marzo chiusi gli sportelli Cassa/Cup

ORE 14.45 San Benedetto, alunni e studenti a casa ma il contatto con i docenti non s’interrompe

ORE 14.40 Covid-19, altre 280 mascherine donate alla Polizia Municipale sambenedettese

ORE 14.30 Covid-19, supplica all’Immacolata Concezione. Cerimonia a San Benedetto Martire

ORE 14.20 Coronavirus, Offida attua misure per contatti Comune-cittadini a distanza

ORE 14.15 Coronavirus, le Marche chiedono al Governo misure specifiche per l’agricoltura. Ecco quali

ORE 14 Marche, il punto della Camera di Commercio: sono oltre 75mila le attività consentite. Attivi molti servizi digitali

ORE 13:50 DATI GORES MARCHE Contagiati province marchigiane ore 12: Pesaro 1.432, Ancona 820, Macerata 395, Fermo 160, Ascoli 80. 

Test effettuati 7.896, test positivi 2.934, test negativi 4.962.

Totale ricoverati 1.086, ricoverati in Terapia Intensiva 148, ricoverati non in Terapia Intensiva 756, ricoverati in area post-critica 182, dimessi 119 (tutt’ora sotto controllo).

Guariti 8.

Isolamento domiciliare (positivi) 1.553.

Deceduti 287 (di cui 4 residenti fuori regione).

Ricoveri in terapia intensiva per ospedali 148: Pesaro Marche Nord 35, Ancona Torrette 37, Senigallia 7, Fermo 10, Civitanova 9, Jesi 13, Urbino 8, Camerino 12, San Benedetto 10, Macerata 1, Inrca Ancona 6.

Ricoveri in terapia sub-intensiva per ospedali, 179: Civitanova 4, Camerino 7, San Benedetto 11, Jesi 13, Macerata 3, Marche Nord 124, Ancona Torrette 17.

Isolamento domiciliare (non hanno ancora effettuato o non hanno la risposta del tampone, in isolamento perché in contatto con un paziente positivo o presunto tale).

Totale 5.872 di cui asintomatici 4.533, sintomatici 1.339 – operatori sanitari 600.

Ancona 1.529, di cui asintomatici 1071, sintomatici 458 – operatori sanitari 197.

Pesaro 2.528, di cui asintomatici 1.989, sintomatici 539 – operatori sanitari 203.

Macerata 933, di cui asintomatici 733, sintomatici 200 – operatori sanitari 86.

Fermo 582 di cui asintomatici 476, sintomatici 106 – operatori sanitari 93.

Ascoli 300 di cui asintomatici 264, sintomatici 36 – operatori sanitari 21.

ORE 11 ELABORAZIONE DATI GORES MARCHE Proponiamo sia la curva dei contagi rispetto al totale del giorno precedente sia il rapporto tra tamponi positivi e tamponi totali analizzati. Ricordiamo che per una migliore comprensione dell’andamento i due dati devono essere letti in maniera congiunta.

Vale anche quanto abbiamo scritto ieri, che riportiamo al termine di questo approfondimento. La curva dei nuovi contagi sta mostrando un lento appiattimento, con incrementi di poco superiori al 5% giornaliero.

Stiamo assistendo a questi fenomeni:

a) un graduale appiattimento della percentuale dei nuovi contagiati, che negli ultimi due giorni si attesta a poco più del 6% giornaliero, risultato mai raggiunto in precedenza;

b) un numero assoluto di nuovi contagiati che resta abbastanza costante: infatti la percentuale diminuisce su un numero complessivo in aumento, ma l’incremento giornaliero non decresce numericamente in maniera eccessiva.

c) il rapporto, fino ad ora stazionario tra tamponi positivi e tamponi testati, mostra dopo molto tempo una riduzione, concomitante al nuovo numero massimo di tamponi analizzati in un solo giorno. Un segnale confortante che se confermato (da oggi ad esempio entra in funzione nel Piceno una macchina che a regime potrà effettuare 800 tamponi al giorno) sarà molto importante nei prossimi giorni.

d) i positivi intercettati al momento non rilevati sarebbero per forza di cose asintomatici, non ricorrendo al momento a cure mediche. Questo sposterebbe, nel momento in cui si andrà ad aumentare il numero dei tamponi, l‘attenzione al numero di terapie intensive e decessi, per misurare la pressione sul sistema sanitario e sulla letalità del virus.

Di questo ci occuperemo a breve.

e) la limitazione degli spostamenti sposta l’analisi più che all’evoluzione del dato regionale a quelli provinciali/locali, perché eventuali focolai al momento avrebbero difficoltà a spostarsi con facilità in altre zone della regione e d’Italia.

ORE 10.30 DATI GORES MARCHE

198 positivi su 667 tamponi analizzati. Il dato conferma la tendenza al rallentamento di nuovi contagi degli ultimi giorni. Presto tutti i dati. Totale contagiati 2934.

ORE 9.30 Primo caso a Martinsicuro.

ORE 9.30 Sequestrato falso disinfettante a Civitanova

DI SEGUITO ALCUNI NUMERI DELLA GIORNATA DI IERI MARTEDI’ 24 MARZO

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.