ACQUAVIVA PICENA – “Tutti abbiamo paura nessuno escluso. Certo non è con il panico che si possono affrontare le emergenze“.

Così in una nota nella serata del 20 marzo il sindaco di Acquaviva, Pierpaolo Rosetti, dopo la conferma di un caso positivo al Coronavirus nel Borgo Piceno.

“Coloro che sono stati a contatto con la persona positiva, saranno contattati dalle Autorità sanitarie e messe in quarantena – afferma il primo cittadino – È necessaria la calma ed anche il rispetto per il lavoro che si porta avanti. Inutile la caccia alle streghe”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.