SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Martedì 17 marzo abbiamo nuovamente verificato brevemente in che modo i sambenedettesi stanno rispondendo al decreto governativo sul coronavirus, che impone spostamenti soltanto per motivi di lavoro, sanitari o urgenti, sempre muniti di autodichiarazione certificativa.

Sul lungomare, alle ore 12, quindi in un momento dedicato al rientro dalle attività lavorative, scarso era il traffico automobilistico e quasi inesistente il passeggio, nonostante la giornata soleggiata e primaverile che invitava alla frequentazione del lungomare e della spiaggia.

Le poche persone incontrate si mantenevano comunque a distanza le une dalle altre.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.