TERAMO – Nell’ambito dei controlli effettuati, anche nelle località della fascia costiera, in attuazione del decreto per il contenimento del Covid-19 personale della Questura di Teramo nel pomeriggio del 16 marzo ha denunciato due ragazzi di nazionalità marocchina, residenti in Teramo ed una ragazza italiana, residente in un paese dell’entroterra teramano, che in Alba Adriatica sono stati visti “tranquillamente passeggiare e chiacchierare tra loro”.

I due uomini, di 21 e 26 anni, al momento del controllo hanno dichiarato di aver accompagnato l’amica,  di anni 30 e domiciliata tra l’altro in San Benedetto del Tronto, ad effettuare un prelievo di denaro in banca.

Sempre la Volante ha denunciato 4 cittadini egiziani, di cui uno residente nelle Marche e con permesso di soggiorno scaduto, che nel centro di Teramo, sono stati sorpresi a fare “rifornimento di bevande” tutti insieme all’interno di un locale adibito a distributore automatico, chiacchierando tra loro.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.