SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito pubblichiamo la comunicazione scritta dalla dottoressa Diana Sansoni, direttore medico del presidio ospedaliero dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale Marche, al direttore dell’Area Vasta 5 Cesare Milani, in merito alla “riorganizzazione” del sistema sanitario regionale e in particolar modo di quello relativo all’Area Vasta per la gestione dei pazienti malati di Covid-19.

Tra le novità: il Pronto Soccorso di San Benedetto accoglierà esclusivamente pazienti Covid 19 positivi o sospetti, mentre tutti gli altri casi vengono dirottati ad Ascoli. Moltissimi reparti vengono spostati nelle ville private di San Benedetto, come Geriatria (già effettuato lunedì 16), mentre oggi, martedì 17, Medicina Interna, Chirurgia Generale, Ortopedia e traumatologia (al di là di quei pazienti che hanno ancora bisogno di assistenza all’ospedale Madonna del Soccorso).

Oggi verrà trasferito in Ascoli Piceno il Servizio Immuno trasfusionale. Si trasferisce in via Romagna a San Benedetto l’ambulatorio di Allergologia. Verrà sospesa l’attività di riabilitazione e spostata in Ascoli Piceno se indispensabile; trasferita in Ascoli Piceno l’Unità Operativa di Oncologia con DH Oncologico

Entro le giornate del 18 e 19 marzo saranno trasferiti ad Ascoli Piceno il Punto Nascita, l’Ostetricia Ginecologia (presso Ostetricia Ginecologia 1° piano monoblocco Mazzoni AP) – la Pediatria (presso Pediatria e Neonatologia 1° piano monoblocco Mazzoni AP ) la Neurologia (presso l’ala ex Urologia 4° piano monoblocco Mazzoni AP).

Di seguito il testo integrale.

***

In ottemperanza a quanto disposto nella Dgrm 320 del 12/3/2020, e a quanto stabilito conseguentemente dalla cabina di Regia AV5 nelle riunioni di Sabato 14 marzo e domenica 15 marzo, si comunica che: 

PRONTO SOCCORSO Dal 17 marzo alle ore 15 il Pronto Soccorso di San Benedetto del Tronto sarà riservato alla gestione esclusiva dei pazienti COVID 19 positivi o sospetti. II Pronto Soccorso NO COVID è individuato nel PS di Ascoli Piceno per l’intera Area vasta 5

TRASFERIMENTI Nella giornata di Lunedì 16 marzo vengono trasferiti i malati non dimissibile dell’UO di Geriatria nelle Case di Cura Accreditate Villa Anna e San Benedetto S.P.A. (ex Stella Maris). La dott. xxxx,  il Dott. xxxx, stanno provvedendo fattivamente a liberare i 1° piano dell’ospedale: 39 PL

Nella giornata di Martedì 17 marzo Vengono trasferiti nelle case di cura private di SBT i degenti non dimissibili di Medicina Interna, Chirurgia Generale, Ortopedia e traumatologia. I malati chirurgici che abbiano ancora bisogno di assistenza in ambiente chirurgico vengono trasferiti in Ascoli Piceno. Saranno disponibili 74 Posti Letto. L’Ortopedia e la Chirurgia continueranno ad effettuare per 10 giorni circa medicazioni e controlli presso lambulatorio libera professione di Porto dAscoli  ed eventualmente in una stanza a piano O vicino alla rediologia in zona pulita.

Viene trasferito in Ascoli Piceno il Servizio Immuno trasfusionale, resta una emoteca gruppo 0 a disposizione del PS. Le urgenze saranno gestite da Ascoli Piceno. Resteranno attivi i punti di prelievo sangue periferici. Per le visite dei donatori verrà fornito un ambulatorio dal Distretto in Via Romagna SBT e la gestione dei pazienti TAO sarà effettuatata in telelavoro. Contestualmente si trasferisce in via Romagna l’ambulatorio di Allergologia

– Viene sospesa l’attività di riabilitazione e spostata in Ascoli Piceno se indispensabile.

– Viene trasferita in Ascoli Piceno l’UO di Oncologia con DH Oncologico

Dalla giornata del 18 marzo, mercoledì, il servizio immuno trasfusionale e allergologia sarà trasformato in zona spogliatoi per personale COVID

Entro le giornate del 18 e 19 marzo saranno trasferiti ad Ascoli Piceno il Punto Nascita, l’Ostetricia Ginecologia (presso Ostetricia Ginecologia 1° piano monoblocco Mazzoni AP) – la Pediatria (presso Pediatria e Neonatologia 1° piano monoblocco Mazzoni AP ) la Neurologia (presso l’ala ex Urologia 4° piano monoblocco Mazzoni AP) 

OSPEDALE COVID Giovedì 19 marzo saranno a disposizione spazi per COVID per un totale di 8 posti letto + 1 per pazienti in attesa di definizione 13 PL MURG e semiintensiva 6/7 PL rianimazione Piano 1 39 PL Piano 2 42 PL Paino 3 21 PL Paino 4 32 PL Piano 5 30 PL 

TOTALE 186 pl + 6 pl DI RIANIMAZIONE 

Per quanto riguarda:

La Diabeologia sta seguendo i pazienti con consulenze telefoniche e rifornendo i pazienti che utilizzano sensori direttamente al domicilio.

L’attività di Day Hospital dipartimentale è sospesa a SBT 

OSPEDALE PULITO Da Giovedì 19 marzo sarà delimitata l’ospedale pulito PIANO O ingresso principale, radiologia laboratorio Ala verticale nella zona vecchio ospedale 

Ingresso sul piazzale OVEST porta esterna della Riabilitazione di pazienti e operatori, di ditta Gemos Cucina , Lavanolo e Pulizie. Immediatamente a sinistra dopo l’ingresso l’ascensore n. 24 sarà dedicato al trasporto di materiali (Vitto, biancheria e pulizie) Con sanificazione straodinaria dopo trasporto sporco

San Benedetto del Tronto L’ascensore n. 25 porta barelle sarà dedicato ai barellati e all’utenza dei piani 3o 4o e 5o e ai barella ti del piano 2 dialisi e al personale dipendente. L’ascensore n. 23, vicino alla vecchia scalinata, che non arriva al 

piano 5, sarà riservato ai dializzati deambulanti. Sarà deilimitata entro gioved’ 19 l’are apulita con nastro rosso e bianco per cantieri prima dell’ascensore 13 in ogni piano. 

Nella colonna pulita troveranno posto Ingresso piano 1 RIABILITAZIONE EMODIALISI piano 2 SPDC 16 PL piano 3 Ambulatori di Neurologia solo urgenze e prese in carico urgenti piano 4 Hospice 8 pl e ambulatori gastroenterologia piano 5 

Sono stati definiti tutti i percorso per lavanolo, pulizie, cucina, rifiuti. Sono state già sentite tutte le ditte esterne ed è stata pianificata l’attività. Le ditte esterne hanno assicurato il rispetto dei percorsi individuati e delle modalità operative oltre a personale assolutamente dedicato per l’ala pulita. 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.