MONTEPRANDONE – “Adesso basta! Non possiamo mettere in stato d’assedio tutto il territorio. Dobbiamo rispettare le regole“.

Così il sindaco di Monteprandone, Sergio Loggi, in una nota: “Non avrei voluto arrivare a tanto, ma sono stato costretto a chiudere gli accessi alla pista ciclabile lungo il fiume Tronto, per il tratto ricadente sul territorio comunale. Una pattuglia della Polizia Locale presidierà i luoghi e controllerà tutti coloro che ancora si ostinano a passeggiare in gruppo”.

Il primo cittadino aggiunge: “Sempre da questa mattina l’accesso al pubblico al Civico cimitero sarà interdetto. Verrà garantita solo l’attività ordinaria di tumulazione e inumazione nel rispetto delle norme di sicurezza imposte dai Decreti Presidenziali”.

“Ringrazio personalmente e a nome di tutta l’Amministrazione Comunale il Corpo di Polizia Locale che sta compiendo uno sforzo in più in questa complicata fase emergenziale per tutelare la sicurezza di tutti noi” conclude Sergio Loggi.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.