SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’emergenza Covid-19 porta, purtroppo, anche a delle persone di approfittare della delicata situazione e architettare truffe o peggio soprattutto ai danni di anziani.

In queste ore molti primi cittadini del Piceno segnalano ai cittadini la presenza di individui che si spacciano per operatori addetti a fare tamponi ‘domiciliari’, porta a porta. Ma non è assolutamente vero.

“Non esiste tale procedura la cui applicazione è demandata ai medici di famiglia e Asur. Non aprite le vostre case e nel caso segnalate la circostanza alle Forze dell’Ordine” è l’appello rivolto alla cittadinanza.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.