GROTTAMMARE – Le misure di contenimento del Coronavirus ampliano la lista degli spazi pubblici non più fruibili dalle persone. E’ di poco fa l’ordinanza a Grottammare, firmata dal sindaco Enrico Piergallini, che chiude parchi, giardini e il civico cimitero, dopo la deliberazione di giunta che ieri ha approvato l’applicazione del telelavoro per tutti i dipendenti comunali, ad eccezione di quelli addetti ai servizi indifferibili (ricordati in calce).

Nell’ordinanza si  vieta la fruibilità dei seguenti luoghi: 

        Civico Cimitero;

       Ricicleria Comunale;

        parco giochi pineta Ricciotti (via Crucioli);

        parco giochi pineta del bersagliere (Lungomare De Gasperi);

        parco giochi Via Napoli;

        parco giochi 1° maggio (Via Salvo D’Acquisto);

        parco giochi pineta Via Lazio;

        parco giochi Via Leonardo da Vinci;

        parco giochi Tesino village (Via Modigliani);

        parco giochi Via Copernico;

        parco giochi Via Volta;

        parco giochi Granaro (Via Perù);

        parco giochi Via Convento.

Servizi indifferibili erogati da personale in presenza presso il Comune o altre sedi comunali:

– servizio protocollo;

– funzioni di stato civile, limitatamente a registrazione di nascita e di morte;

– servizi cimiteriali, limitatamente a ricevimento e inumazione delle salme;

– servizi attinenti alla viabilità, alla manutenzione e alla pulizia locali;

– servizio di polizia locale;

– servizio protezione civile;

– servizio farmacia comunale;

– servizi sociali (previo appuntamento telefonico)


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.