GROTTAMMARE – Garantiti in presenza i servizi indifferibili, telelavoro per tutti gli altri. 

Con la nuova versione del Decreto #iorestoacasa, anche il Comune di Grottammare aggiusta ulteriormente il tiro, sia sullo svolgimento del lavoro da parte dei dipendenti, sia e soprattutto sulle modalità di erogazione dei servizi al pubblico. 

Le modalità telematiche, previste nei giorni scorsi in via preferenziale, diventano obbligatorie: Il Comune inaugura dunque lo “smartworking” per tutti i dipendenti comunali, ad eccezione del personale addetto ai servizi indicati nel Decreto come “indifferibili” da attuarsi in presenza. 

Nel corso di una riunione tenutasi questa mattina (all’aperto nel giardino comunale), sono stati definiti gli aspetti operativi previsti dal Decreto annunciato ieri sera dal Presidente del Consiglio Conte.

“In 48 ore – dichiara il sindaco Enrico Piergallini – abbiamo dovuto montare e smontare numerose situazioni, soprattutto relative ai settori del Commercio e delle Attività produttive. Inoltre, abbiamo affrontato gli aspetti principali delle attività che il Comune svolgerà nei prossimi 15 giorni”.

Controllo del territorio, fornitura dei servizi essenziali e informazione alla popolazione sono le direzioni intraprese dall’Amministrazione comunale: “Per il resto – aggiunge Piergallini – l’indicazione è molto semplice: rimanere a casa e spostarsi il meno possibile. Lo faranno anche molti lavoratori del Comune”.

Tutti i servizi dell’ente saranno tuttavia raggiungibili al telefono e online: i dipendenti, infatti, sono stati messi in condizione di rispondere al numero del proprio ufficio anche da sedi esterne e  di lavorare in remoto.

Presenti in Comune, o nelle sedi preposte, ci saranno solo gli addetti alle attività “indifferibili”, individuate in:

– servizio protocollo;

– funzioni di stato civile, limitatamente a registrazione di nascita e di morte;

– servizi cimiteriali, limitatamente a ricevimento e inumazione delle salme;

– servizi attinenti alla viabilità, alla manutenzione e alla pulizia locali;

– servizio di polizia locale;

– servizio protezione civile;

– servizio farmacia comunale;

– servizi sociali (previo appuntamento telefonico).

Tutti aggiornamenti che verranno ritenuti utili per la popolazione saranno pubblicati online (sito istituzionale dell’ente e pagina FB Città di Grottammare), compreso l’elenco delle attività commerciali aperte al pubblico.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.