GIULIANOVA – Controlli a tappeto dei Carabinieri in tutti i Comuni ricadenti nel territorio di competenza della Compagnia di Giulianova.

Come già anticipato nella mattinata odierna, 11 marzo, Forze dell’Ordine in azione tra Marche e Abruzzo.

Numerose le inadempienze alle norme per la prevenzione della diffusione del coronavirus accertate dai militari dell’Arma abruzzese: in particolare, gli uomini del Nucleo Radiomobile hanno denunciato due persone, un giuliese controllato senza valida giustificazione a Mosciano Sant’Angelo ed un nigeriano che da Tortoreto si era spostato a Giulianova per esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo nello spiazzo antistante l’ospedale.

A Notaresco i militari hanno trovato ben quattro esercizi pubblici ricompresi tra quelli con chiusura anticipata alle 18 ancora aperti oltre tale limite. Lo stesso è accaduto per un ristorante di Morro d’Oro.

E sempre i Carabinieri di Notaresco, nel pomeriggio, hanno fermato e denunciato tre ciclisti in transito da Bellante senza alcuna valida giustificazione. A Basciano i militari hanno identificato e denunciato sette persone, quasi tutte teramane, che si erano recate in quel Comune a fare compere.

A Pineto identificati dall’Arma altre tre persone inosservanti della normativa in questione. Tutte dovranno rispondere alla competente Procura della Repubblica di Teramo di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.