SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche nella mattinata dell’11 marzo monitorate le arterie stradali di tutta la provincia di Ascoli a causa del Decreto governativo emesso di recente a causa dell’emergenza Covid-19.

Polizie Locali e Forze dell’Ordine in azione sulla costa e nell’entroterra per verificare il transito degli automobilisti. Per andare a lavorare o spostarsi da Comune a Comune per necessità o motivi di salute è obbligatoria l’autocertificazione.

Presidiati anche i caselli autostradali (n.d.r. come testimonia la foto a Grottammare in questo caso). A Grottammare circa 200 controlli con finalità preventive informative: “La percezione è che le disposizioni vengono rispettate, strade vuote in città e anche all’uscita del casello” afferma il Comandante della Municipale, Stefano Proietti.

I controlli, ovviamente, si svolgono anche nel vicino Abruzzo. A Giulianova i carabinieri hanno denunciato sette persone ai sensi del Dpcm del 9 marzo: due erano state individuate fuori dai Comuni di residenza senza giustificazione e cinque commercianti non avevano rispettato la chiusura dei locali prevista entro le 18. “Raddoppiati in tutti i 20 Comuni ricadenti sotto la giurisdizione della Compagnia di Giulianova i posti di controllo per le verifiche dei transiti dei cittadini” fanno sapere dal Comando abruzzese.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.