DIRETTA NO STOP

SCARICA E STAMPA IL MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE

LEGGI QUI TUTTE LE DISPOSIZIONI IN VIGORE

PASSEGGIATA SERALE A SAN BENEDETTO: IL VUOTO DEL CENTRO

QUI LA CRONACA DEL 10 MARZO MINUTO PER MINUTO

***

ORE 21 Area Vasta 5 raccomanda e ricorda ai cittadini: “In ospedale solo per vere emergenze”.

ORE 20.45 Coronavirus, positivo un giocatore della Vis Pesaro: “Sta bene, è in isolamento domiciliare”.

Coronavirus, positivo un giocatore della Vis Pesaro: “Sta bene, è in isolamento domiciliare”

ORE 20 Coronavirus, controlli su autocertificazioni e locali: “Tante info ma cittadini disciplinati”. Parola alle Polizie Locali di San Benedetto, Ascoli, Grottammare, Cupra Marittima e Monteprandone.

Coronavirus, controlli su autocertificazioni e locali: “Tante info ma cittadini disciplinati”

ORE 19 CORONAVIRUS: ABRUZZO, DATI AGGIORNATI ALL’11 MARZO In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 74 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara. Per un conteggio errato (un doppio test era stato riferito invece a un nuovo caso), questa mattina era stato comunicato che i positivi erano 75. 49 pazienti sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva, 10 in terapia intensiva, mentre gli altri sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, il laboratorio di Pescara ha eseguito 401 test, di cui 327 sono risultati negativi. Dei casi positivi, 8 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 15 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 43 alla Asl di Pescara e 8 alla Asl di Teramo. Va precisato che il numero elevato di casi registrati a Pescara è anche legato al fatto che al Santo Spirito accedono pazienti provenienti anche da altre aree della regione. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione.

ORE 18:20 REGIONE MARCHE Coronavirus Marche: aggionamento: Il Gores ha comunicato che oggi sono decedute 4 persone, 3 uomini, rispettivamente di 76, 88 e 73 anni (a Marche Nord) e una donna di 87 anni a Urbino, tutti con pregresse patologie. Segue tabella

ORE 18 CONFERENZA STAMPA PROTEZIONE CIVILE

Angelo Borrelli (PROTEZIONE CIVILE): abbiamo 41 guariti in più quindi 1045, i decessi sono 196, il 2% nella classe di età tra i 50 e i 60 anni e il resto nelle classi di età più avanzate. Ricordo che i decessi che registriamo ha patologie pregresse e concomitanti per oltre il 78%. Il numero di contagiati positivi sono 10.590, dovuto al fatto che sono stati caricati anche le persone contagiate in esito positivo in isolamento domiciliare, circa 600 ascrivibili a ieri. 1028 sono coloro che sono in terapia intensiva, oltre 5000 nelle proprie case.

Abbiamo aumentato le tende utilizzate per il pre-triage, per quanto riguarda la distribuzione di mascherine, oggi ne abbiamo distribuite oltre 1.100.000 mascherine, nei prossimi giorni prevediamo di distribuire 116 ventilatori e respiratori.

Sulle mascherine do conto di un parere del Comitato medico-scientifico sul loro uso nel luogo di lavoro: “Raccomanda di rispettare rigorosamente le distanze, prevista nel metro, come principale criterio per il contenimento dell’infezione virale. In assenza è raccomandato l’uso della mascherina, tutto è comunque rimesso all’indicazione dei medici competenti“.

Oggi abbiamo avuto 5 trasferimenti dalla Lombardia, tra cui uno anche in Abruzzo.

Ringraziamo la Cina per la generosa disponibilità e partecipazione alle nostre esigenze.

Mi sento di consigliare di uscire per lo stretto necessario e l’indispensabile. Per tutti i dubbi, sul sito abbiamo messo le Faq. Anche chi va a piedi deve portare l’autocertificazione.

Giovanni Rezza (Iss): Stiamo lavorando sulle conferme delle morti, chiaramente può accadere che una persona muoia da un momento all’altro poi si scopra che è affetta da coronavirus, questo potrebbe attribuire il numero di morti attribuibile da coronavirus, ma per dirlo occorre acquisire le cartelle cliniche. Questo tasso di letalità italiano sembra essere più elevato rispetto a quello cinese, e questo ha fatto un po’ scalpore.

Se si stratifica per età scopriamo che tende ad essere più basso, poiché la nostra popolazione è molto più anziana di quella cinese, e un po’ penalizzata dall’arrivo del coronavirus. L’altro punto deriva che non si può standardizzare a livello internazionale il tasso di letalità: se si fanno molti test si prendono anche chi è asintomatico quindi il tasso di letalità si abbassa, al contrario si abbassa.

In Iss abbiamo isolato e sequenziato il virus del paziente cinese arrivato a Roma e sequenziato tutto il genoma e anche di un paziente lombardo, e adesso anche per un paziente del Veneto. Guardando ci sono solo piccole mutazioni, dunque il virus è sempre quello cinese, non esiste il virus autoctono italiano. I virus Rna sono virus piccolini e riproducendosi fanno piccole mutazioni ma non ne cambiano le caratteristiche, non è diventato più aggressivo.

Quello che ha fatto la Cina per contenere l’infezione dimostra che si possono contenere dei focolai molto grandi, in Europa si sta procedendo in maniera un po’ diversa. Molto utile anche il confronto con i medici cinesi.

L’Oms ha dichiarato la pandemia dicendo che alcuni stati non stanno facendo molto. Vediamo che in Cina, Giappone e Corea ci sono state misure forti, mentre mi aspettavo qualcosa di più dall’Unione Europea. Noi quello che dovevamo fare lo stiamo facendo. L’Oms adesso invita gli altri paesi ad agire: è meno grave della Sars ma difficile da contenere, anche se la Cina e altri stati hanno dimostrato che si può.

ORE 17.30 Coronavirus e controlli, denunce e locali nei guai nel Teramano.

ORE 16 Da Ascoli stop ai mercati settimanali e anche quello Antiquario. 

ORE 14 A Grottammare eco sportello aperto solo di sabato mattina, farmaci e alimenti a domicilio.

Grottammare, cibo e medicinali a domicilio. Ecco l’elenco di negozi e farmacie

Ecosportello a Grottammare, apertura solo di sabato mattina

ORE 13.45 Ascoli città semi-deserta, poche persone in giro e al centro storico

ORE 13.30 GROTTAMMARE, CUPRA MARITTIMA, MONTEPRANDONE E OFFIDA SOSPENDONO I MERCATI SETTIMANALI FINO AL 3 APRILE

Grottammare, Cupra Marittima e Monteprandone sospendono i mercati settimanali

ORE 13:20 REGIONE MARCHE Il Gores ha comunicato i dati aggiornati alle ore 12 di oggi. Fino a questo momento non sono stati registrati decessi. Si registra invece il primo caso positivo ad Ascoli Piceno. Nel Pesarese 342 casi, nell’Anconetano 110, nel Maceratese 17, nel Fermano 8 e uno nell’Ascolano, come noto nella città delle Cento Torri. “Le curve epidemiologiche – afferma il presidente Ceriscioli – ci indicano la direzione dei prossimi giorni: stiamo andando verso il raddoppio dei casi. Sarà una settimana di trincea e noi continuiamo a lavorare perché la sanità sia pronta. Invito di nuovo tutti i cittadini a osservare strettamente le indicazioni per contenere il contagio. Ringrazio di cuore tutti gli operatori della sanità che in questi giorni stanno svolgendo un lavoro straordinario. E’ dura, ma tutti insieme ce la facciamo”.

ORE 13 NOSTRA INTERVISTA AL PRESIDENTE DI FEDERFARMA PICENO

D’Aurizio: “Finite mascherine, gel igienizzanti e guanti: ma anche noi siamo in prima linea”

ORE 12:35 MERCATO A SAN BENEDETTO SI’ O NO?

ORE 11:30 SCARICA LA CIRCOLARE ESPLICATIVA Della Regione Marche che spiega i dettagli dell’applicazione del decreto sul coronavirus Regione Marche_circolare esplicativa 11 marzo 2020_COVID-19

ORE 11:20 ABRUZZO Dai test eseguiti la scorsa notte nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, sono emersi 21 nuovi casi positivi al Covid 19. Due casi riguardano la Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila e fanno riferimento a 2 uomini; nella Asl Lanciano-Vasto-Chieti si registrano 4 casi (3 donne e un uomo); 13 casi nella Asl di Pescara (7 donne e 6 uomini); una donna è infine risultata positiva nella Asl di Teramo.

Con gli ultimi positivi, salgono a 75 casi i casi di Covid 19 in Abruzzo. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione Abruzzo.

ORE 11:10 GRIDO D’ALLARME AGRITURISMI PICENI 

ORE 11 CONTROLLI IN CORSO 200 in un giorno a Grottammare, denunce a Giulianova per il mancato rispetto del decreto

Coronavirus, proseguono i controlli in Riviera e non solo: sette denunce a Giulianova

ORE 11 CHIUDE DECATHOLON La catena di negozi sportivi di proprietà francese ha deciso di chiudere tutti i negozi in Italia fino a venerdì 13 marzo. Chiuso anche il punto vendita di via Pasubio a San Benedetto.

ORE 10:20 “NESSUN PANICO, PAZIENTE STA A CASA SUA” Cesare Milani commenta il primo caso di positività ad Ascoli.

ORE 9:40 Coronavirus Marche – aggiornamento tamponi positivi: La Sod Virologia dell’ospedale di Torrette di Ancona ha comunicato questa mattina che sono in totale 479 i campioni positivi, su un totale di 1656 testati fino a oggi. Seguono aggiornamenti

ORE 9:30 FIORAVANTI: “PRIMO CASO DI POSITIVITA’ AD ASCOLI”

ORE 8:30 REGIONE ABRUZZO 54 CASI

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.