MONTEPRANDONE – Campionati sospesi fino al 15 marzo. E per 10 giorni l’Handball Club Monteprandone ha deciso di annullare anche gli allenamenti di prima squadra e settore giovanile.

Il tutto in seguito alla disposizione della Federazione, che in un comunicato scrive: “In riferimento alla situazione della infezione da Coronavirus, nel prendere atto del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emanato nella giornata di ieri che dispone, tra le altre, la sospensione dell’attività didattica di scuole e università in tutta Italia fino al 15 marzo, la Federazione Italiana Handball ha stabilito di volersi adeguare a tale normativa data la stretta correlazione tra la propria attività e le strutture scolastiche nazionali”. E quindi: bloccati i campionati di area (serie B e giovanili), a porte chiuse fino al 3 aprile le partite dei tornei nazionali.

“La FIGH rende noto che tale decisione si è resa necessaria in continuità con il senso di responsabilità che deve necessariamente essere alla base di ogni azione intrapresa in queste ore e che l’unico fine è quello di garantire la tutela dei propri tesserati, in linea con quanto disposto dal Governo”. Dunque, congelate le gare dell’HC Monteprandone contro Pescara (8 marzo, al Colle Gioioso) e Falconara (15 marzo, in trasferta).

I blu di coach Andrea Vultaggio erano appena tornati in vetta alla classifica del girone Marche-Abruzzo di serie B maschile dopo il 30-27 maturato sul parquet del Camerano Under 19, salendo a quota 21, un punto sopra il Cus Ancona.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.