TERAMO – Neanche maggiorenne e, purtroppo, alle spalle una serie di azioni illecite non da poco.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Teramo hanno tratto in arresto (eseguendo “ordine di esecuzione della misura cautelare” emesso dalla Procura presso il Tribunale dei minori di l’Aquila) uno studente 15enne della provincia di Teramo, già noto alle Forze dell’Ordine

Le indagini svolte dai carabinieri di Teramo e Giulianova hanno permesso di appurare che il 15enne, nel periodo che va da giugno a novembre 2019, si era reso responsabile di due episodi di detenzione ai fini di spaccio di circa 60 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marjiuana”, di cui uno all’interno dell’istituto scolastico frequentato dal giovane a Teramo.

E’ stato ritenuto anche responsabile di due rapine avvenute entrambe a Giulianova, nel corso delle quali il 15enne si impossessava rispettivamente di una piccola somma di danaro in danno di altro minore e di una collanina in oro sottratta ad un ragazzo appena maggiorenne, a cui nell’occasione provocava lesioni a volto e al corpo.

Infine un tentativo di estorsione avvenuto a Mosciano Sant’Angelo quando nel tentativo di farsi consegnare denaro contante, il giovanissimo causava lesioni personali al volto e al corpo ad altro minorenne del luogo.

Il 15enne, dopo l’esecuzione della misura cautelare, è finito in una struttura protetta riabilitativa nell’Aquilano.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.