SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mattinata dedicata al sociale presso la sala consiliare del Comune di San Benedetto, dove è stata presentata la Campagna di informazione gratuita sulle demenze ed in particolare sulla malattia di Alzheimer.

L’Associazione Punto Aiuto Cittadino, nella persona del Presidente Elio Core, ha illustrato l’iniziativa che quest’anno si articolerà in quattro giornate coinvolgendo anche la vicina Grottammare.

Il sindaco Pasqualino Piunti ha fatto gli onori di casa sottolineando l’importanza del carattere territoriale delle politiche sociali. “Con la sinergia tra le varie competenze e potenzialità della zona si possono dare le risposte alla cittadinanza, in questo caso all’Alzheimer. Questo ladro di memoria che devasta le famiglie è difficile da affrontare. Una società, che voglia definirsi come tale, deve offrire un sostegno e dare delle risposte alle problematiche. E l’Associazione Punto Aiuto Cittadino è una delle eccellenze delle politiche sociali di San Benedetto che traduce in fatti concreti ed attualizza sul territorio queste risposte”.

Elio Core descrive nei particolari la campagna: “Esistono diverse forme di demenza, la più frequente e conosciuta è il morbo di Alzheimer, che in Italia affligge circa un milione di cittadini. E’ una malattia devastante, che progressivamente porta alla perdita della memoria, all’annullamento della personalità dell’individuo e determina gravi difficoltà nello svolgimento anche delle attività più semplici della vita quotidiana. Ad oggi la comunità scientifica non è ancora riuscita ad individuarne le cause ed i trattamenti farmacologici esistenti incidono solo sulla sintomatologia senza riuscire peraltro a bloccarne la progressione. E non finisce qui ovviamente, perchè gli stessi familiari soffrono nell’assistere il paziente”.

Ritenendo fondamentali l’informazione e la prevenzione anche quest’anno l’iniziativa sarà così articolata:

– Domenica 8 marzo 2020 Piazza del Redentore ( Porto D’Ascoli) dalle 10 alle 13.

– Domenica 15 marzo 2020 Rotonda Porto D’Ascoli Salvo D’Acquisto.

– Domenica 29 marzo 2020 Kursal Grottammare – Guardia Medica.

– Domenica 19 aprile 2020 Piazza Giorgini San Benedetto del Tronto.

In ogni tappa Medici Neurologi ed infermieri, a bordo del presidio sanitario della Misericordia di Grottammare, rileveranno gratuitamente ai cittadini i parametri vitali di base: pressione arteriosa, battito cardiaco, saturazione ossigeno nel sangue. Verranno inoltre distribuiti volantini informativi e dispensati consigli medici.

Vista poi l’emergenza Coronavirus (Covid-19) nel nostro paese, la giornata del 29 marzo sarà anche dedicata alla prevenzione del contagio virale, con la distribuzione alla cittadinanza dei protocolli del Ministero della Salute. L’obiettivo è andare ad integrazione del servizio pubblico, per coinvolgere quanta più popolazione possibile.”

Interviene a tal proposito il Presidente della Misericordia di Grottammare, Alessandro Speca: ” Per la prima volta saremo presenti anche a Grottammare. E visto lo scottante tema di attualità, in quell’occasione oltre all’attività preventiva alle demenze, forniremo brochure informative su quelle che sono le buone prassi per il contrasto al virus. Il tutto nell’ottica di riportare entro i giusti confini l’attenzione sulla problematica contingente. E’ importante fare corretta informazione. E questo significa non sottovalutare il Covid, ma nemmeno sopravvalutarlo. Nell’appuntamento di Grottammare tra l’altro, attraverso una simulazione, avremo modo di mostrare alla popolazione le tecniche e procedure di vestizione e svestizione dei dispositivi di protezione individuale”.

In chiusura l’intervento del Presidente dell’Associazione Iris Insieme a te, la Dottoressa Antonia Quarticelli: ” Questi appuntamenti sono straordinariamente importanti, perché ci consentono la coniugazione tra il sociale ed il sanitario. L’impatto delle malattie neuro-degenerative sulla società è spesso sottovalutato, perché in realtà non colpiscono solo i pazienti, ma anche le loro famiglie e di conseguenza la società. Come Associazione siamo coinvolti in queste tematiche, tanto che il 9 marzo inizia il nostro corso di formazione per gli assistenti e i familiari degli anziani non autosufficienti (con il patrocinio del comune di San Benedetto del Tronto), quindi con orgoglio diamo il contributo a questa campagna di informazione e prevenzione”.

Alla dottoressa viene chiesto a che punto sia la ricerca scientifica su tali malattie: “Dopo un temporaneo abbandono, che aveva gettato nello sconforto addetti ai lavori e famiglie coinvolte, due società farmaceutiche americane hanno ripreso la sperimentazione di alcuni farmaci con interessanti risultati. Ma un dato importantissimo in tema di prevenzione arriva dalla Svezia e ci riconnette all’iniziativa presentata qui oggi. Ci sono evidenze scientifico-statistiche, risultanti da studi universitari, secondo cui la prevenzione relativa a patologie quali il diabete, l’ipertensione, l’ipercolesterolemia che allontanano anche la comparsa delle demenze. Quindi è più che mai d’attualità il motto di Giovenale mens sana in corpore sano : una vita sana, una buona salute aiutano anche a mantenere una mente sana”.

 

 

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.