SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “I cristiani cattolicissimi apostolici romani impegnati in discussioni serie: le chiese chiuse e i centri commerciali aperti, a quaresima senza messa, la comunione sulle mani o in bocca o in ginocchio, il Padre nostro cambiato, il Papa è simpatico oppure no. Come quando Gesù angosciato nel Getsemani. E gli apostoli dormono. Lui, il Sofferente, suda sangue. E noi a sonnecchiare. Il ventre pieno. E le nostre preghiere, risuonano alle orecchie dell’Altissimo. Come un rutto“.

Questo il post scritto da don Dino Pirri, sambenedettese, molto conosciuto anche per le sue pubblicazioni e le sue trasmissioni televisive, come “Sulla Strada” di Tv 2000 (il canale della Conferenza Episcopale Italiana) e attualmente vicario nella forania “Madonna di San Giovanni”, che comprende le parrocchie di Cossignano, Cupra Marittima, Grottammare e Ripatransone oltre che parroco a “San Martino” e alla “Madonna della Speranza” di Grottammare.

Molto seguito sui social, dove esprime il proprio punto di vista sull’attualità e la fede in maniera spesso franca, poco fa a scritto su Twitter e Facebook il post che abbiamo riportato, con l’eloquente immagine dei profughi siriani al momento respinti duramente al confine greco.

I cristiani cattolicissimi apostolici romani impegnati in discussioni serie: le chiese chiuse e i centri commerciali…

Gepostet von Dino Pirri am Dienstag, 3. März 2020


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.