ROSETO DEGLI ABRUZZI – “86 giorni per riaprire l’uscita A14 in direzione Roseto. Stesso atteggiamento per la chiusura del Cerrano. Nessun lavoro, nessun consolidamento, niente. Solo atti inviati, spediti, consegnati, inoltrati, ricevutI, rispediti e altro. Chi risponderà per questa grave danno economico per tutte le attività limitrofe all’uscita e alla dorsale dell’intero territorio. Chi ristorerà del danno di immagine all’intera provincia per il settore turistico/commerciale/industriale? Provate ad indovinare?”.

Così il presidente della Provincia di Teramo, e sindaco di Notaresco, Diego Di Bonaventura, sarcastico sui Social Network in una nota dopo la notizie di Autostrade per l’Italia sulla riapertura dello svincolo rosetano.

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.