MONTEPRANDONE – “A 18 anni c’è il rischio di diventare seri, ma non è il tuo caso. Questa è la scritta con la quale, un amico/a di un neomaggiorenne ha pensato bene di imbrattare il lavatoio comunale di Monteprandone”.

Così in una nota il sindaco di Monteprandone, Sergio Loggi: “In quella zona non sono ancora state installate telecamere e non sappiamo con esattezza quando sia accaduto questo atto di vandalismo. Non sappiamo neppure se, chi ha commesso questo gesto, sia maggiorenne. Una cosa la sappiamo però: il gesto è un reato e intendiamo perseguirlo“.

“L’altra cosa di cui siamo certi è che ben presto le scritte verranno cancellate a spese di tutta la comunità – afferma il primo cittadino – L’auspicio è che l’autore di questo sfregio al patrimonio pubblico e/o l’amico/a neo diciottenne a cui il messaggio di ‘auguri’ è stato rivolto, possano assumersi le proprie responsabilità, ‘rischiando’ di diventare davvero seri, autodenunciandosi e mostrando che quel +18 è davvero un traguardo verso la maturità“.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.