SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si trova in rianimazione all’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto un cittadino di Fano che nei giorni scorsi era risultato positivo al coronavirus: è stato trasferito a San Benedetto alle 2 di questa notte.

Lo conferma il direttore sanitario dell’Area Vasta 5 Cesare Milani: “Qui a San Benedetto abbiamo una sala di rianimazione a pressione negativa, una delle poche in Regione, e così abbiamo pensato a questo trasferimento. Mentre la moglie dell’uomo si trova ancora all’Ospedale di Torrette”.

La camera a pressione negativa consente di isolare il malato rispetto all’esterno. Il motivo è che nelle Marche le camere ospedaliere del genere non sono molto numerose. Tuttavia, per sostenere l’emergenza in questa fase acuta nel Pesarese (23 dei 24 casi positivi marchigiani provengono da lì), il Gores Marche (Gruppo Operativo Regionale Emergenza Sanitaria) sta valutando di concentrare in una struttura ospedaliera delle Marche tutte le rianimazioni da coronavirus in modo da non essere costretti a spostamenti e garantire maggiore efficienza.

Occorre anche ricordare che l’emergenza coronavirus, per ora ancora contenuta nelle Marche a livello numerico, si va a sommare alla normale attività sanitaria in tema di malattie infettive e rianimazione.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.