SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un articolo del Corriere Adriatico di martedì 26 febbraio ha sembrato riaprire le tensioni tra Regione Marche e Centro Agroalimentare Piceno: “La Regione: Quote in vendita” titola in prima pagina l’edizione di San Benedetto. Il contenuto, in parte, richiama una lettera inviata da Donatella Giraldi, segretaria generale della Regione Marche, ai soci del Caap e anche al Consiglio di Amministrazione. Nella lettera si ribadisce la volontà della Regione di procedere alla liquidazione delle quote ma anche la possibilità di “prendere in considerazioni eventuali altre proposte del Centro che in ogni modo abbiano come fine quelle del recesso del socio e del rimborso”.

“Nulla di nuovo – afferma Francesca Perotti, amministratrice del Caap – Tanto che la lettera ci è arrivata la scorsa settimana, quindi prima della nostra audizione al Comune di San Benedetto lunedì sera. Lettera che non fa che ribadire quanto ci siamo detti nell’incontro di gennaio ad Ancona, alla presenza del Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il quale confermò la volontà della Regione di uscire dal capitale del Caap ma senza abbandonarlo e senza chiederne la liquidazione delle quote, cosa che sarebbe deleteria”.

Riguardo il tema dell’Amministrazione Trasparente, Francesca Perottti afferma che “la questione fu affrontata un anno fa in Consiglio di Amministrazione e chiedemmo un parere e ci venne detto che non era necessario, ma la questione è riemersa di recente e abbiamo deciso di fare ulteriori approfondimenti”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.