SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Martedì di riposo per i rossoblu, dopo la decisione degli organi competenti di fermare anche Cesena-Samb per via dell’emergenza Coronavirus, partita che si sarebbe dovuta giocare domani sera al Riviera delle Palme.

L’ufficio stampa rossoblu ha così diramato alcune dichiarazioni del Ds Pietro Fusco. “La salute prima di tutto, quindi reputo la decisione di fermarsi opportuna. A livello sportivo – continua il direttore – stare troppo tempo senza gare ufficiali non fa mai bene, considerato poi che non si giocherà neanche domenica a Verona, la squadra dovrebbe tornare in campo l’8 di marzo e poi avremo 7 partite in 21 giorni con i recuperi, sarà dura. Ma come lo sarà per noi lo sarà anche per gli altri, quindi alla fine poco cambia”.

Ancora Fusco: “Inoltre, l’allenatore e il suo staff hanno già preparato un nuovo programma per gli allenamenti e si proverà a sfruttare questi giorni senza gare per recuperare al meglio i calciatori infortunati e le forze fisiche e mentali di tutti in vista di questo impegnativo rush finale”.

“L’ipotesi porte chiuse? E’ un’ipotesi che potrebbe venir presa in considerazione dagli organi competenti nella misura in cui questa situazione, speriamo di no, dovesse continuare. Certo, giocare senza i tifosi non sarebbe la stessa cosa, sono il sale di ogni sport e sarebbe un peccato. Una decisione, che tenga conto sia dell’incolumità delle persone che del regolare svolgimento del campionato, va comunque presa”.


Il ds ha infine analizzato il difficile momento dei rossoblu: “Siamo consapevoli che non stiamo facendo bene a livello di risultati. Capisco la delusione per questo periodo negativo. Nell’ultima partita disputata (Samb-Ravenna 1-2) la squadra non ha interpretato la gara nella maniera corretta, ne siamo consapevoli noi, come lo sono anche i ragazzi”.

“Come si esce da questa situazione? Con il lavoro, con gli attributi e con uno spiccato senso di responsabilità da parte di tutti. Ed è per questo che chiedo aiuto, ancora una volta, all’ambiente e soprattutto ai tifosi, perchè abbiamo bisogno di loro per finire la stagione così come l’avevamo iniziata: con grandissimo entusiasmo. Siamo ancora in corsa per il nostro obiettivo, ossia raggiungere i playoff, e serve quindi l’aiuto di tutti. Poi a giugno si tireranno le somme e ognuno farà le dovute valutazioni”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.