ALBA ADRIATICA – Si allontana da casa nonostante i domiciliari ma viene intercettato poco dopo dai carabinieri in un casolare abbandonato: rumeno finisce a Castrogno. Si trovava in regime di detenzione domiciliare A.M.I, 46enne di origini rumene, ma domiciliato ad Alba Adriatica, che durante il consueto controllo serale dei carabinieri, non è stato trovato all’interno dell’abitazione come disposto precedentemente dal giudice.

Sono scattate così le ricerche e, poco dopo, i militari del Norm di Alba Adriatica lo hanno rintracciato all’interno di un casolare abbandonato nel territorio di Martinsicuro. Così, su disposizione del tribunale di Teramo, che nella mattinata di ieri ha emesso un provvedimento di custodia cautelare in carcere, l’uomo è stato trasferito nel carcere teramano di Castrogno a disposizione della magistratura.

Il 46enne, lo scorso mese di gennaio, fu beccato in flagranza dai militari di pattuglia in città mentre era intento a rubare derrate alimentari all’interno di un noto ristorante di Alba Adriatica. Comparso in tribunale a Teramo per il direttissimo, il giudice dispose nei suoi confronti la detenzione domiciliare, ora inasprita con la custodia cautelare in carcere.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.