SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un “tavolo” di coordinamento tra Amministrazione Comunale, Comitato di Quartiere San Filippo Neri, dirigenza scolastica dell’Isc Nord e comitato dei genitori degli alunni della scuola media: questa è la decisione presa al termine dell’incontro che si è svolto venerdì 21 febbraio nella sede del quartiere per cercare di scongiurare lo spostamento di due classi di studenti delle medie alla scuola Sacconi di via Leopardi.

Il motivo è dovuto ai lavori di ristrutturazione della scuola Miscia di via Ferri che comporteranno la chiusura di alcune aule: ma la decisione è contestata dai genitori e dal quartiere. “Vi sarebbe un contraccolpo economico per diverse attività commerciali che sono in zona proprio grazie alla presenza degli alunni” spiega Maurizio Di Giacinto, presidente del comitato di quartiere.

Per conto dell’Amministrazione Comunale, invitata all’incontro, non erano presenti assessori ma soltanto il consigliere Gianni Balloni e l’ingegner Marco Cicchi del Settore Assetto del Territorio. Si è convenuto di aprire un tavolo di consultazione che sarà convocato per la prima volta a metà marzo e successivamente a maggio.

Tuttavia da parte di molti dei presenti è sorto il dubbio che i lavori saranno avviato a settembre, poiché al momento il bando ancora non è stato pubblicato e i tempi, dunque, iniziano a diventare stretti.

Il comitato dei genitori ha mostrato come ci sarebbero delle aule presenti nel plesso delle scuole elementari per le due classi delle medie, mentre un’altra ipotesi è quella di trovare uno spazio di almeno 200 metri quadrati in zona per ospitare le due classi durante i lavori.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.