SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I casi di coronavirus Covid-19 accertati in giornata tra Lombardia e Veneto, con una notevole concentrazione nel Lodigiano (complessivamente 14 in Lombardia e 2 in Veneto), stanno determinando anche diverse decisioni in merito alla chiusura delle scuole e alla cancellazione di molte manifestazioni sportive.

In Lombardia sono state cancellati 42 incontri del calcio dilettantistico, dalla Serie D alla Juniores al Femminile, mentre nel Lodigiano sono stati sospesi anche i campionati dalla Seconda Categoria alle Giovanili.

A Piacenza intanto sono due i piacentini in isolamento dopo che sono entrati in contatto con il 38enne lodigiano col quale lavoravano all’Unilever di Lodi. Intanto una donna, collega sempre del trentottenne, primo caso di coronavirus in Italia, è ricoverata in isolamento nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Piacenza e si attende per sabato l’esito dell’analisi del tampone esaminato.

A Piacenza si è deciso di chiudere tutte le scuole per la giornata di sabato 22 febbraio. Proprio a Piacenza, domenica 23, è attesa la Sambenedettese Calcio ma al momento il presidente della Lega Calcio di Serie C, Francesco Ghirelli, non ha preso provvedimenti: “La situazione è monitorata costantemente, siamo in stretto collegamento con le autorità preposte” ha affermato.

Al momento, dunque, nessuna partita di Serie C è sospesa e anche Piacenza-Samb si giocherà. A meno di un contrordine.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.