La storia delle scarpe da ginnastica inizia nel 1839 con l’invenzione della gomma vulcanizzata, opera dello scienziato Charles Goodyear. Nel 1926 questa componente impermeabile venne utilizzata per la prima volta per creare le sneakers chiamate Keds, e un anno dopo nacquero le prime All Star. 

Qualche decennio dopo, negli anni ’40, fu il momento invece dei marchi Adidas e Puma; star del cinema, cantanti e sportivi famosi hanno poi iniziato a prestare i loro nomi per realizzare alcuni modelli passati alla storia, come le iconiche Air Jordan di Nike. È chiaro che le scarpe da ginnastica fanno parte del nostro abbigliamento da ormai centinaia di anni: ovviamente nel tempo si sono perfezionate cambiando struttura e materiali.

Oggi, il mercato è ricco di offerte, non solo di grandi marchi, ma per tutte le necessità e preferenze. Le sneakers non sono confinate all’abbigliamento sportswear ma si adattano a tanti stili diversi. Ecco quali scegliere per un outfit trendy e sempre alla moda. 

 

Intramontabili anni ’90

Una grande tendenza negli outfit recenti contempla combinazioni di stili che arrivano da diversi periodi, tra cui non possono mancare le scarpe da ginnastica Adidas degli anni ’90. Il loro grande successo non è mai tramontato, infatti oggi sono tra le sneakers più amate e utilizzate.

Gli anni ’80 e i ’90 sono stati per eccellenza quelli degli sport: basti pensare che anche le Barbie realizzate in quel periodo avevano outfit del genere. Questi modelli sono stati tanto gettonati da diventare oggi pezzi da collezione.

In quel periodo era la forma fisica a essere la protagonista, e quindi tutto ciò che riguardava allenamento e sport erano considerati i modelli da seguire. Le scarpe di quegli anni sono grosse e un po’ mascoline, ma si abbinano perfettamente a skinny jeans o mom fit denim, alti in vita e abbastanza larghi.

A completare il look una felpa crop per mantenere lo stile sportivo, oppure un abito lungo e morbido chic, magari con bel cappello a falda larga e un giubbino di jeans che incornicia l’abbigliamento. 

 

Le “total white”

Sempre rimanendo in stile anni ’90, ci sono anche le scarpe da ginnastica bianche, che si adattano a un’infinità di outfit per ogni stagione dell’anno. Sono le protagoniste dell’estate perché total white, ma sono anche adatte durante la stagione invernale o primaverile con un bel paio di jeans.

Possono essere basse o platform: non importa, perché ciò che conta è che siano sneakers bianche. Certo, si devono indossare poco e nel modo giusto, perché essendo completamente chiare rischiano di sporcarsi più facilmente, ma con un po’ di accortezza rimangono candide. Sul mercato ci sono tantissimi modelli che permettono di realizzare outfit per tutti i gusti: le scarpe da ginnastica bianche si abbinano ai minidress, agli abiti lunghi, a gonna e t-shirt, tuta, o i classici denim. 

 

Iconiche: street style e tela 

Se invece amate lo stile old school dal tocco underground, puntate per le più tradizionali sneakers basse con suola liscia, magari abbellite con qualche fantasia o inserto grafico. Stiamo parlando delle scarpe street style, che si adattano a qualsiasi outfit, da quelli più trendy allo stile sporty più confortevole.

Sono scarpe poco impegnative che, proprio per questa ragione, permettono di sbizzarrirsi scegliendo varie combinazioni per un’uscita. Lo stesso vale per le sneakers in tela, adatte alla stagione estiva: possono avere la suola alta o bassa, arrivare alla caviglia o essere in versione stivaletto.

Sono sempre di tendenza e anche loro adattabili a qualsiasi outfit, perfette con i vestiti corti, minigonne, gonne medie e lunghe. Sono molto indicate se abbinate a vestiti lunghi, stretti o larghi, mentre i jeans e gli short, in tutte le loro varianti, sono un’accoppiata perfetta con le sneakers in tela. 

 

L’originalità al primo posto 

I produttori di scarpe da ginnastica negli ultimi anni hanno cercato di riprendere modelli “del passato”, rivisitandoli per le generazioni moderne. C’è chi preferisce le sneakers piatte o chi punta a varie altezze, raggiungendo anche i 10 cm come le Buffalo, altro paio di scarpe che, negli anni ’90, ha catturato le generazioni di ravers o punk. 

Oggi si può osare molto di più nel proprio outfit perché la moda e il mondo glam lo permettono.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.