ALBA ADRIATICA – Un normale controllo, disposto sulla costa teramana, ha portato dei buoni frutti alle Forze dell’Ordine operanti nel pomeriggio del 18 febbraio.

Ad Alba Adriatica i carabinieri del Comando Provinciale di Teramo hanno arrestato un 43enne della Bulgaria. Ai militari aveva esibito una carta d’identità rilasciata dalle autorità bulgare ma il suo comportamento nervoso aveva destato sospetti.

L’uomo è stato portato in caserma per ulteriori accertamenti e dal responso della Banca Dati, e tramite le impronte, si è risalita alla sua vera identità. Infatti il 43enne aveva mostrato un documento falso poiché era un ricercato sottoposto a mandato di arresto europeo per lesioni gravi commessi a Sofia nel 2018: era stato condannato ad un anno di reclusione.

Il 43enne è stato fermato per tale motivo e anche per possesso di documenti falsi ed è stato condotto in carcere a Castrogno.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.