COLONNELLA – Pronti allo sciopero a oltranza i lavoratori dell’Atr di Colonnella che oggi, 19 febbraio, hanno incrociato le braccia per il terzo giorno nel pacchetto di quattro giorni di astensione dal lavoro proclamato dopo il mancato rispetto, da parte della proprietà, degli impegni per il pagamento degli stipendi pregressi.

Domani, 20 febbraio, in Regione Abruzzo si terrà il tavolo convocato dopo l’ultima riunione in Prefettura, ma di fronte all’indeterminatezza dei tempi di pagamento i sindacati hanno annunciato che sono pronte altre iniziative di lotta.

Nella risposta inviata dalla proprietà alla Prefettura, che chiedeva ragguagli in merito al pagamento, e resa nota dai sindacati, il presidente Atr Antonio Di Murro “confermando l’avvenuta attivazione delle procedure bancarie finalizzate a ottenere la provvista finanziaria necessaria per far fronte agli impegni assunti la pratica di finanziamento, stante la situazione aziendale, sta richiedendo tempi di erogazione più lunghi rispetto a quelli ipotizzabili”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.