TABELLINO DI REGGIANA (REGGIO AUDACE)-ARZIGNANO VALCHIAMPO 3-1 (1°T. 1-0)
REGGIANA (REGGIO AUDACE): Giacomo Venturi, Espeche, Rozzio, Riccardo Martinelli, Libutti (63’Kirwan), Serrotti (88’Andrea Costa), Fausto Rossi, Favalli (70’Lunetta), Radrezza, Scappini (63’Kargbo) e Zamparo (70’Mattia Marchi). A disposizione: Voltolini, Pellizzari, Juan Manuel Valencia, Matteo Zanini e Brodic. Allenatore: Massimiliano Alvini.
ARZIGNANO VALCHIAMPO: Riccardo Tosi, Tazza, Bonalumi, Bigolin, Lo Porto, Riccardo Calcagni (86’Riccardo Casini), Balestrero, Perretta, Sbaffo (71’Flores Heatley), Gianmarco Piccioni (71’Vincenzo Ferrara) e Kouko (86’Cais). A disposizione: Diego Faccioli, Danilo Pasqualoni, Barzaghi, Marco Hoxha, Matteo Calcagno e Pattarello. Allenatore: Alberto Colombo.
Arbitro: Federico Fontani di Siena, coadiuvato dagli assistenti: Federico Votta di Moliterno (Potenza) e Giovanni Dell’Orco di Policoro (Matera).
Reti: 43’Luca Zamparo (R), 55’Davide Balestrero (A.V.), 57’Luca Zamparo (R) su rigore, 80’Augustus Kargbo (R).
Ammoniti: Rossi (R), Balestrero (A.V.), Lunetta (R) e Bigolin (A.V.).
Angoli: 6-1.
Recuperi: 2’+4′.
Spettatori: 6.044 per un incasso di 30.644,42 Euro.
Ultimi precedenti- All’andata al Comunale Romeo Menti di Vicenza è finita 0-0.
L’ultima volta prima di lunedì sera che le 2 squadre si erano affrontate in Campionato a Reggio Emilia (allora la Reggiana giocava al Mirabello) risale addirittura alla stagione 1955/56 in Serie D (che allora si chiamava IV Serie) Girone C e finì 3-2 (12’Cappi, 57’Faraoni [P.A.], 63’Benito Meroni, 73’Lucianetti, 76’Posenato [P.A.]) per la Reggiana, allora guidata in panchina da Luigi Del Grosso. Al termine di quel Campionato la Reggiana giunta 1a fu promossa in Serie C dopo aver vinto il doppio spareggio Area Nord-Est contro il Bolzano, mentre la allora Pellizzari Arzignano chiuse 4a.

SERIE C 2019/20:

Coppa Disciplina Serie C

Da lunedì 16 settembre alle ore 20 su Rai Sport è tornata la storica trasmissione Csiamo (programma dedicato ai gol ed ai servizi sulle gare di Serie C).

Calendari Serie C 2019-20

DATE CALENDARIO REGULAR SEASON SERIE C 2019-2020

Programmazione gare di ritorno 2020 Serie C dalla 2a alla 19a giornata

Elenco posticipi Girone di ritorno dalla 2a alla 19a giornata

Soste saranno 2 consecutive: domenica 29 dicembre 2019 e domenica 5 gennaio 2020.

Turni infrasettimanali saranno 4 (2 nel Girone d’andata e 2 in quello di ritorno): mercoledì 25 settembre (6a giornata), mercoledì 23 ottobre (11a giornata) 2019, mercoledì 26 febbraio (28a giornata, 9a di ritorno) e mercoledì 25 marzo (33a giornata, 14a di ritorno) 2020.

Calendario Date Play Off e play out 2020

Resta invariato il procedimento ed il regolamento dei Play Off.

Sotto alla Serie C Girone B ci sono i risultati degli altri due Gironi A (dove Monza [al 2°ko stagionale ed interno] viene sconfitto in casa in rimonta dalla Juventus B Under 23 fresca finalista della Coppa Italia di Serie C e resta a +17 sul Renate battuto nel posticipo del lunedì sera sul campo della Carrarese che ha agganciato Pontedera [3°] a quota 42 e si è portata a -1 proprio dalla squadra brianzona, che rimane 2a; in zona play out prosegue la risalita della Giana Erminio [al 4°successo consecutivo, il 5°nelle ultime 6 gare] che espugnando all’inglese Pontedera ha sorpassato anche la Pianese, salendo al 16°posto, a -2 dalla salezza diretta) e C (dove Reggina impatta 0-0 a Catania e così il Bari vittorioso all’inglese sull’Az Picerno si riporta a -6 dalla vetta. Teramo [al 2°ko consecutivo, il 3°nelle ultime 4 gare] travolto in casa dal Monopoli [al 5°successo esterno consecutivo e sempre 3° in classifica] nell’anticipo del sabato è stato agganciato a quota 37 dal Catania [7°] ed è ora 8° ma intanto ha esonerato il tecnico Bruno Tedino, sostituendolo almeno per ora con l’allenatore della Primavera Cetteo Di Mascio) e quelli di Serie B (dove Benevento batte di misura Pordenone e resta a +17°sul 3° posto, occupato dal Frosinone vittorioso sul Perugia. Spezia [al 5°successo consecutivo] ha battuto anche l’Ascoli [ora 14°] e si conferma 2°; nel posticipo del lunedì sera Chievo batte all’inglese Salernitana e sale al 9°posto a -1 dalla zona Play Off).

SERIE C GIRONE B

SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Con la disputa del posticipo del lunedì sera Reggiana (Reggio Audace)-Arzignano Valchiampo, terminato 3-1 per la squadra granata (al 3°successo nelle ultime 4 gare, il 5°interno di fila), la 26a giornata (7a di ritorno) di Serie C Girone B, va in archivio con 8 successi (di cui 3 esterni) e 2 pareggi (di cui 1 a reti bianche); 30 (di cui 4 su rigore) le reti messe a segno in questo 26°turno.
In questa 26a giornata sono state realizzate ben 6 doppiette che portano le firme dell’attaccante Salvatore Caturano (Cesena), dell’attaccante argentino Juanito Gomez (Gubbio), dell’attaccante Matteo Rover (Sudtirol Alto Adige), del centrocampista italo-bosniaco Dario Saric (Carpi), dell’attaccante Luca Zamparo (Reggiana) e dell’attaccante Alessio Zerbin (Cesena).
Non ci sono più squadre imbattute ne in senso assoluto e ne in trasferta. In casa invece l’unica squadra ancora imbattuta è la Reggiana (Reggio Audace).
Non ci sono più squadre a secco di vittorie.
Arzignano è l’unica squadra del torneo ad non aver ancora mai vinto in casa.
Mentre il Rimini è l’unica squadra ad non aver ancora mai vinto in trasferta.
La SAMB (al 3°ko consecutivo) resta 10a, ma adesso ha solo un +1 sull’11°posto, ora occupato dalla Fermana (al 3°successo consecutivo). Ma la cosa che preoccupa di più se il trend negativo non cessa è il +6 sulla zona play out a 12 giornate dalla fine.
Intanto la Vis Pesaro, ora agganciata a quota 27 da Ravenna (14°) e Gubbio (15°) e scivolata in 16a posizione e dunque in zona play out, dopo il pesante ko (il 3°esterno consecutivo, 2°esterno di fila per 4-0, il 13°stagionale, l’8°complessivo in trasferta) di Trieste ha esonerato il tecnico Simone Pavan, sostituendolo con Giuseppe Galderisi (che la scorsa stagione sempre nel Girone B, dopo essere subentrato in corsa all’esonerato Alessandro Sandreani, ha condotto alla salvezza il Gubbio che chiuse torneo al 12°posto).

RISULTATI 26A GIORNATA (7A DI RITORNO) DI DOMENICA 16 FEBBRAIO 2020:

Carpi-Piacenza 3-0 (15’Saric, 28’Biasci, 54’Saric)

Feralpisalò-Gubbio 3-3 (7’Nicola Malaccari [G], 9’Scarsella [F], 17’Juanito Gomez [G] su rigore, 61’Andrea Caracciolo [F], 66’Juanito Gomez [G], 96’Miracoli [F])

Imolese-Cesena 1-4 (36’Zerbin, 40’Salvatore Caturano su rigore, 48’Zerbin, 58’Salvatore Caturano, 78’Valeau [I])

Lanerossi Vicenza Virtus-Virtus Vecomp Verona 0-0 (Al 37’Alessandro Marotta del Vicenza ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Giacomel)

Padova-Fermana 0-1 (56’Manetta. All’80’espulso Claudio Santini del Padova per doppia ammonizione. Al 91’Andrea Petrucci della Fermana ha fallito un rigore, parato dall’estremo locale Stefano Minelli)

Reggiana (Reggio Audace)-Arzignano Valchiampo (Gara giocata in posticipo lunedì sera 17 febbraio per la concomitanza della partita di Serie A Sassuolo-Parma disputata domenica nello stesso stadio: il Mapei Stadium, Città del Tricolore di Reggio Emilia) 3-1 (43’Zamparo, 55’Balestrero [A.V.], 57’Zamparo su rigore, 80’Kargbo)

Rimini-Modena (Gara giocata in anticipo sabato pomeriggio 15 febbraio) 2-0 (40’Arlotti, 66’Danilo Giacinto Ventola)

SAMB-Ravenna 1-2 (3’Mirko Miceli [S], 40’Nocciolini, 72’Mokulu)

Sudtirol Alto Adige-Alma Juventus Fano 2-0 (24’e 52’Rover)

Triestina-Vis Pesaro 4-0 (3’Tartaglia, 7’Sarno, 87’Granoche, 91’Francesco Lodi su rigore battuto a scavetto)

CLASSIFICA AGGIORNATA: (Reggiana resta 2a e si porta a -4 dal Vicenza capolista; Arzignano invece rimane 18° con un +4 sull’ultimo posto e a -5 dalla salvezza diretta)

Lanerossi Vicenza Virtus 58,

Reggio Audace (Reggiana) 54,
Carpi 53,
Sudtirol Alto Adige 48,
Feralpisalò 44,
Padova 44,
Piacenza 41,
Modena 37,
Triestina 37,
SAMB 33,

Fermana 32,
Virtus Vecomp Verona 31,
Cesena 30,
Ravenna 27,
Gubbio 27,

Vis Pesaro 27,
Imolese 23,
Arzignano Valchiampo 22,
Rimini 20,

Alma Juventus Fano 18.

PROSSIMO TURNO, 27a giornata (8a di ritorno) di domenica 23 febbraio 2020:
Alma Juventus Fano-Imolese (Gara anticipata a sabato 21 febbraio alle ore 20,45; all’andata 1-0 per il Fano)
Arzignano Valchiampo-Padova (Ore 15; all’andata 0-2 per il Padova)
Cesena-Lanerossi Vicenza Virtus (Ore 15; all’andata 1-2 per il Lanerossi Vicenza)
Feralpisalò-Carpi (Ore 15; all’andata 0-1 per il Carpi)
Fermana-Vis Pesaro (Gara anticipata a sabato 21 febbraio alle ore 18,30; all’andata 1-1)
Gubbio-Reggiana [Reggio Audace] (Ore 15; all’andata 1-1)
Modena-Sudtirol Alto Adige (Gara anticipata a sabato 21 febbraio alle ore 15; all’andata 3-4 per il Sudtirol)
Piacenza-SAMB (Ore 15, sarà diretta da: Federico Fontani di Siena, coadiuvato dagli assistenti: Lucia Abruzzese di Foggia e Fabio Pappagallo di Molfetta [Bari]; all’andata 2-4 per la Samb)
Ravenna-Triestina (Ore 15; all’andata 1-0 per il Ravenna)
Virtus Vecomp Verona-Rimini (Gara anticipata a sabato 21 febbraio alle ore 15; all’andata 2-1 per la Virtus Verona)

All’andata al Comunale Riviera delle Palme è finita 4-2 (25’Paponi [P], 43′, 53′ e 65’Cernigoi, 68’Paponi [P], 91’Cernigoi) per la Samb di Paolo Montero.
Gli ultimi 2 precedenti in Campionato (Regular Season) al Comunale di Piacenza risalgono alle stagioni 1987/88 (33a giornata 14a di ritorno di domenica 15 maggio 1988 al Comunale che allora si chiama Galleana) e 1988/89 (36a giornata, 17a di ritorno di domenica 4 giugno 1989 al Galleana) in Serie B e finirono entrambe 0-0.
Nella prima stagione (1987/88) citata si salvarono entrambe le squadre. Il Piacenza guidato in panchina da Battista Rota giunse 13° a quota 33, mentre la Samb guidata da Angelo Domenghini giunse 14a a pari punti (32) con Genoa e Taranto.
Nella stagione successiva (1988/89) invece retrocedettero entrambe in Serie C1. Il Piacenza sulla cui panchina si alternarono Enrico Catuzzi (dalla 1a alla 16a giornata) ed Attilio Perotti (dalla 17a alla 38a giornata) giunse 20° e dunque ultimo. Ma per la squadra biancorossa stava da li in pochi anni per cominciare la pù grande scalata della sua storia calcistica che l’avrebbe portata alla prima storica promozione (stagione 1992/93) in Serie A e successivamente a disputare diversi Campionati in massima serie.
Mentre la Samb sulla cui panchina si alternarono tre tecnici (dalla 1a alla 4a giornata Angelo Domenghini, solo alla 5a giornata il preparatore dei portieri Piero Persico e dalla 6a alla 38a giornata Enzo Riccomini) giunse invece 18a.
Ma gli ultimi veri e recenti precedenti tra le 2 squadre oltre al match d’andata di questo Campionato, sono quelli della stagione 2017/18. La Samb (giunta 3a nel Girone B) ed il Piacenza (giunto 8° nel Girone A) si affrontarono 2 volte nella doppia sfida degli ottavi dei Play Off Nazionali di Serie C ed ebbe la meglio la squadra rossoblu che approdò ai quarti.
L’andata (giocata domenica 20 maggio 2018) al Comunale Leonardo Garilli terminò 2-1 (21’Miracoli [S], 26’Jacopo Silva, 35’Bini) in rimonta per il Piacenza. Mentre il match di ritorno (giocato mercoledì 23 maggio 2018) al Riviera delle Palme finì 3-1 (49’Miracoli su rigore, 59’Rapisarda, 87’Miracoli su rigore, 89’Stefano Franchi [P]. All’85’espulso direttamente dalla panchina per proteste e comportamento offensivo verso il direttore di gara il portiere di riserva del Piacenza Mattia Lanzano. La Samb sullo 0-0 ha colpito ben 4 legni: all’11’traversa di Miracoli, al 26’palo esterno di Bellomo, al 42’traversa di Bellomo su punizione ed al 46’traversa di Patti su conclusione dai 30 metri) per la Samb, allora guidata in panchina da Francesco Moriero.
L’ultimo ed unico successo della Samb a Piacenza in Campionato risale alla stagione 1973/74 in Serie C Girone B (24a giornata, 5a di ritorno di domenica 3 marzo 1974). La squadra rossoblu allora guidata in panchina da Marino Bergamasco si impose al Galleana per 0-1 (45’Francesco Chimenti). Al termine di quel torneo la Samb giunse 1a e fu promossa in serie B.

CLASSIFICA MARCATORI AGGIORNATA-

In testa alla classifica marcatori c’è Tommaso Biasci del Carpi con 14 reti (di cui 3 su rigore)

Alle sue spalle c’è Paponi del Piacenza con 13 gol (di cui 1 su rigore).

Completano attuale podio Simone Mazzocchi del Sudtirol Alto Adige e Zamparo (4 con la maglia del Rimini e 6 di cui 3 su rigore con quella della Reggiana, dove si è trasferito nel mercato di gennaio) con 10 centri a testa.

Alle spalle del podio ci sono: l’attaccante croato Butic (5 rigori trasformati) del Cesena, Cernigoi della SAMB, Tommaso Morosini (3 rigori trasformati; poi passato al Monza nel mercato di gennaio) del Sudtirol Alto Adige, Scappini della Reggiana e Scarsella della Feralpisalò con 9 reti ciascuno.

Quindi troviamo: Andrea Caracciolo (un rigore trasformato) della Feralpisalò, l’attaccante uruguaiano Granoche (3 rigori trasformati) della Triestina, l’attaccante sierraleonese Kargbo e Mattia Marchi (un rigore trasformato) della Reggiana, Nocciolini (2 rigori trasformati) del Ravenna, l’attaccante italo-nigeriano Odogwu della Virtus Vecomp Verona e Vano del Carpi con 8 centri a testa.

Poi troviamo: Barbuti (3 rigori trasformati) dell’Alma Juventus Fano, Magrassi (un rigore trasformato) della Virtus Vecomp Verona ed Alessandro Marotta (un rigore trasformato) del Lanerossi Vicenza Virtus con 7 reti ciascuno.

Seguono poi: Borello del Cesena, Daniele Casiraghi (un rigore trasformato) e Rover del Sudtirol Alto Adige, Giuseppe Giovinco del Ravenna, l’attaccante italo-argentino Guido Gomez della Triestina e Varone della Reggiana con 6 gol a testa.

Poi ci sono: Rocco Costantino (un rigore trasformato) della Triestina, Frediani della SAMB, Federico Gerardi (un rigore trasformato) del Rimini, l’attaccante argentino Juanito Gomez (2 rigori trasformati) e Sbaffo (2 rigori trasformati; poi passato all’Arzignano Valchiampo nel mercato di gennaio) del Gubbio, Simone Guerra del Lanerossi Vicenza Virtus, il centrocampista (trequartista) sloveno Jelenic (3 rigori trasformati) del Carpi, Pergreffi del Piacenza, Simone Rossetti del Modena, Claudio Santini (3 rigori trasformati) del Padova e Davide Voltan (un rigore trasformato) della Vis Pesaro con 5 centri ciascuno.

Quindi troviamo: l’attaccante marocchino Arma e Giacomelli (3 rigori trasformati) del Lanerossi Vicenza Virtus, Belcastro dell’Imolese, Luca Castiglia ed il centrocampista brasiliano Ronaldo Pompeu da Silva (2 rigori trasformati) del Padova, Riccardo Cazzola e Danti (un rigore trasformato) della Virtus Vecomp Verona, Christian Cesaretti del Gubbio, Cognigni della Fermana, De Grazia del Modena, Della Latta del Piacenza, Di Massimo della SAMB, Antonio Letizia (2 rigori trasformati) del Rimini, Maurizi ed il centrocampista italo-bosniaco Saric del Carpi e Daniele Rocco (un rigore trasformato) dell’Arzignano Valchiampo con 4 reti a testa.

Seguono poi: Davide Buglio, il difensore centrale croato Kresic, Francesco Nicastro (un rigore trasformato) e Soleri del Padova, Daniel Cappelletti, Cinelli e Pontisso del Lanerossi Vicenza Virtus, Salvatore Caturano (2 rigori trasformati) del Cesena, Tommaso Ceccarelli (un rigore trasformato), Luca Guidetti e Pasquale Maiorino della Feralpisalò, Chinellato dell’Imolese, Pietro Cianci del Carpi, Carlo Emanuele Ferrario ed Alberto Spagnoli del Modena, Tommy Maistrello e l’attaccante argentino Hernan Rodolfo Molinari della Fermana, Parlati dell’Alma Juventus Fano, Petrella del Sudtirol Alto Adige, Gianmarco Piccioni dell’Arzignano Valchiampo, Emilio Volpicelli della SAMB, Marco Beccaro (1 con la maglia della Triestina e 2 con quella del Sudtirol Alto Adige, dove si è trasferito nel mercato di gennaio), Grandolfo (2 con la maglia della Vis Pesaro ed 1 con quella della Samb, dove si è trasferito nel mercato di gennaio) e l’attaccante belga di origini congolesi Mokulu (1 su rigore con la maglia del Padova e 2 con quella del Ravenna, dove si è trasferito in prestito nel mercato di gennaio) con 3 centri ciascuno.

A seguire: Arlotti e Danilo Giacinto Ventola del Rimini, Antonio Bacio Terracino, Neglia ed Andrea Petrucci della Fermana, Enrico Baldini, Carpani, Pasquale Di Sabatino e l’attaccante italo-marocchino Kanis dell’Alma Juventus Fano, Balestrero, Bonalumi e Cais dell’Arzignano Valchiampo, Filippo Boccardi classe 97 (2 rigori trasformati), l’attaccante ivoriano Latte Lath, Padovan e l’attaccante albanese Vuthaj dell’Imolese, Bunino (poi passato alla Viterbese via Pescara nel mercato di gennaio), Matteo Mandorlini (figlio del tecnico Andrea Mandorlini) e Pesenti del Padova, Mattia Corradi del Piacenza, D’Eramo del Ravenna, Lorenzo Filippini, Nicola Malaccari ed il terzino destro spagnolo Rafael Muñoz del Gubbio, Domenico Franco, Russini, Sarao (2 rigori trasformati), Emanuele Valeri, Zecca e Zerbin del Cesena, Giorico, Maracchi, l’attaccante ghanese Davis Mensah e Sarno della Triestina, Mario Ierardi e Turchetta del Sudtirol Alto Adige, Flavio Lazzari (un rigore trasformato) e Lorenzo Paoli della Vis Pesaro, Lunetta della Reggiana, Lupoli della Virtus Vecomp Verona, Mirko Miceli, Francesco Orlando e Rapisarda della SAMB, Miracoli della Feralpisalò, Salvatore Pezzella, l’attaccante brasiliano Diogo Sodinha e Tulissi (un rigore trasformato) del Modena e Saraniti, il trequartista belga Vandeputte e Loris Zonta del Lanerossi Vicenza Virtus con 2 reti a testa.

Ed infine troviamo: Daniele Altobelli, Nicolas Giani, Luca Magnino, Mattia Mauri, Mordini e Mattia Tirelli classe 2002 della Feralpisalò, Angiulli e Davide Di Pasquale della SAMB, Ardizzone e Rosaia del Cesena, il terzino sinistro senegalese Joel Baraye, Fazzi ed Umberto Germano del Padova, Luca Barlocco e Bruscagin del Lanerossi Vicenza Virtus, Bearzotti, Boscolo Papo, Guido Davì, Edoardo Duca (poi passato alla Pergolettese nel mercato di gennaio), Spaviero, Varutti e Zaro del Modena, Bentivoglio, Nicola Danieli, Manfrin, Marcandella, il centrocampista rumeno Onescu, Jacopo Rossi e Sirignano della Virtus Vecomp Verona, Berardocco (un rigore trasformato), Nicolò Gigli e Fabian Tait del Sudtirol Alto Adige, Bigolin, Vincenzo Ferrara, l’attaccante italo-nicaraguense Flores Heatley, l’attaccante ivoriano Kouko ed il centrocampista ecuadoriano Maldonado dell’Arzignano Valchiampo, Boccaccini, Cristian Carletti, Ignazio Carta, il centrocampista italo-tunisino Saber Hraiech e Rossoni del Carpi, Cacia (che poi si è svincolato da dicembre), Luca Cattaneo, Imperiale, Matteo Marotta, Cosimo Nannini, Nicco, Alessandro Polidori (un rigore trasformato) e l’attaccante senegalese Youssouph Cheikh Sylla del Piacenza, Nebil Caidi, Lora, Salvatore Papa, Pellizzari (poi passato alla Reggiana nel mercato di gennaio), Purro e Raffini del Ravenna, Checchi, l’attaccante ghanese Bismark Ngissah, l’attaccante senegalese Abdoulaye Sall e Valeau dell’Imolese, Codromaz, Ferrani, Andrea Montanari, Antonio Palma, Scappi, Vincenzo Silvestro ed il centrocampista belga Van Ransbeeck del Rimini, Gianmarco De Feo, Mattia Gennari, Giorgio Gianola, Lelj, l’attaccante slovacco Malec, Misin e Pannitteri della Vis Pesaro, Davide Di Francesco, Riccardo Gatti, Simone Paolini ed il trequartista italo-tanzanese Carte Said dell’Alma Juventus Fano, Andrea Ferretti (un rigore trasformato; poi passato all’Imolese nel mercato di gennaio), Formiconi, Leonardo Gatto, Francesco Lodi (un rigore trasformato), Malomo, il centrocampista brasiliano Henrique Rolim Paulinho e Tartaglia della Triestina, Luigi Liguori, Manetta, Mantini (poi passato al Carpi nel mercato di gennaio), Persia e Scrosta della Fermana, Marco Maini, Lorenzo Sorrentino ed Enrico Zanoni del Gubbio e Riccardo Martinelli, Radrezza, Rozzio, Staiti e Matteo Zanini della Reggiana, tutti con un gol ciascuno.

Autoreti-

2 per Della Giovanna (Imolese) pro Lanerossi Vicenza alla 19a giornata e pro Reggiana alla 22a giornata.

Una a testa per Pasquale Di Sabatino (Alma Juventus Fano) pro SAMB alla 1a giornata, l’attaccante croato Butic (Cesena) pro Vis Pesaro alla 2a giornata, Matteo Pinton (Virtus Vecomp Verona) pro Vis Pesaro alla 9a giornata, Ligi (Carpi) pro Ravenna alla 13a giornata, Filippo Bellini (Fermana) pro Carpi alla 15a giornata, il difensore centrale argentino Espeche (Reggiana) pro Vis Pesaro sempre alla 15a giornata, il portiere Tommaso Emanuele Nobile (Carpi) pro Virtus Vecomp Verona alla 16a giornata e Guido Davì (Modena) pro Imolese alla 23a giornata.

STATISTICHE SAMB:
Serie negativa in corso: 3 ko consecutivi (2 interni ed 1 esterno)
Vittorie: 9 (1-3 a Fano alla 1a giornata, 2-1 interno con l’Arzignano Valchiampo alla 4a, 0-2 a Ravenna alla 7a, 4-2 interno col Piacenza all’8a, 1-3 a Cesena alla 9a, 2-0 interno col Rimini alla 14a, altro 2-0 interno, stavolta con la Feralpisalò alla 16a, ancora un 2-0 interno, stavolta col Gubbio alla 18a ed 1-2 a Trieste alla 21a)
Pareggi: 6 (0-0 interno con la Triestina alla 2a giornata, 1-1 a Fermo alla 5a, altro 1-1, stavolta interno col Modena alla 6a, ancora un 1-1, esterno sul campo dell’Imolese alla 17a, di nuovo un 1-1, stavolta interno col Fano nel recupero della 20a giornata e poi nuovamente 1-1, stavolta esterno, a Vicenza, sul campo dell’Arzignano alla 23a)
Sconfitte: 11 (2-1 a Pesaro alla 3a giornata, 1-2 interno con la Virtus Vecomp Verona alla 10a, 2-0 a Padova all’11a, 0-3 interno col Vicenza alla 12a, 2-1 a Reggio Emilia, sul campo della Reggiana alla 13a, 3-0 a Bolzano, sul campo del Sudtirol alla 15a, 1-0 a Carpi alla 19a, 0-1 interno con la Vis Pesaro alla 22a, altro 0-1 interno, stavolta con la Fermana alla 24a, 1-0 a Modena alla 25a ed 1-2 interno col Ravenna alla 26a)
Gol fatti: 31 (16 in casa e 15 in trasferta) con 10 diversi marcatori: Angiulli (1), Cernigoi (9), Di Massimo (4), Davide Di Pasquale (1), Frediani (5), Grandolfo (1), Mirko Miceli (2), Francesco Orlando (2), Rapisarda (2) ed Emilio Volpicelli (3). Alle reti dei 10 diversi marcatori rossoblu, va aggiunta l’autorete di Pasquale Di Sabatino (Alma Juventus Fano) alla 1a giornata.
Gol subiti: 31 (14 in casa e 17 in trasferta)
Differenza reti: 0 (31-31)
Capocannoniere: Iacopo Cernigoi con 9 reti all’attivo.
Punti interni: 18 (su 13 gare interne), frutto di 5 successi, 3 pari e 5 ko interni .
Punti esterni: 15 (su 13 gare esterne), frutto di 4 successi, 3 pari e 6 ko esterni.
Espulsioni (di giocatori): 10 (2 a testa per il portiere Santurro: per doppia ammonizione alla 9a giornata e per fallo da ultimo uomo alla 12a, per l’attaccante Di Massimo: per proteste dopo il fischio finale alla 10a giornata e per gioco falloso alla 19a, per il difensore centrale Davide Di Pasquale: entrambe per doppia ammonizione alla 10a giornata ed alla 22a e per l’attaccante Cernigoi entrambe per doppia ammonizione alla 21a giornata e nel recupero della 20a giornata. Una a testa per il centrocampista Trillò per fallo da ultimo uomo all’11a giornata e per il difensore centrale Mirko Miceli per fallo da ultimo uomo su Granoche alla 21a giornata )
Ammonizioni (di giocatori): 74.
Media inglese: -19.
Nella Coppa Italia principale la squadra di Paolo Montero è stata subito eliminata al 1° Turno in gara unica, perdendo 4-3 ai rigori sul campo dell’Imolese dopo il 3-3 (27’Cernigoi [S], 51’Tentoni [I], 59’Padovan [I], 64’Rapisarda [S], 102’Latte Lath [I], 106’Cernigoi [S] su rigore. Al 46’p.t. Padovan dell’Imolese ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Santurro. Al 113’espulso Gelonese della Samb per doppia ammonizione) con cui si erano conclusi i tempi supplementari. Sequenza Rigori: Cernigoi (S) gol, Boccardi (I) gol, Simone Brunetti (S) parato, Marcucci (I) parato, Mirko Miceli (S) parato, D’Alena (I) gol, Francesco Orlando (S) gol, Latte Lath (I) gol, Rapisarda (S) gol e Valeau (I) gol.
Nella Coppa Italia di Serie C invece è entrata in gioco nella Fase Finale, ma è stata subito eliminata al 1°Turno in gara unica, perdendo 0-2 (16’Cognigni, 63’Massimo D’Angelo) in casa con la Fermana.

CALENDARIO COMPLETO SAMB SERIE C GIRONE B 2019/20:

ANDATA 2019- 1a Giornata, Domenica 25 agosto 2019: Alma Juventus Fano-SAMBENEDETTESE 1-3 (12’Cernigoi, 26’Parlati [A.J.F.], 51’autorete di Pasquale Di Sabatino su cross dalla destra di Cernigoi, 91’Francesco Orlando. Al 40’Di Massimo della Samb ha fallito un rigore, parato dall’estremo locale Viscovo); 2a Giornata, domenica 1°settembre: SAMB-Triestina 0-0; 3a Giornata, domenica 8 settembre: Vis Pesaro-SAMB 2-1 (7’Grandolfo, 32’Di Massimo [S], 60’Davide Voltan); 4a Giornata, domenica 15 settembre: SAMB-Arzignano Valchiampo 2-1 (21’Cais [A.V.], 52’Cernigoi, 85’Frediani); 5a Giornata, domenica 22 settembre: Fermana-SAMB 1-1 (11’Cernigoi [S], 25’Luigi Liguori [F]) ; 6a Giornata, mercoledì 25 settembre: SAMB-Modena 1-1 (16’Di Massimo [S], 27’Simone Rossetti [M]) ; 7a Giornata, domenica 29 settembre: Ravenna-SAMB 0-2 (15’e 50’Frediani) ; 8a Giornata, domenica 6 ottobre: SAMB-Piacenza 4-2 (25’Paponi [P], 43′, 53′ e 65’Cernigoi, 68’Paponi [P], 91’Cernigoi) ; 9a Giornata, domenica 13 ottobre: Cesena–SAMB 1-3 (23’Rapisarda, 28’Angiulli, 61’Borello [C], 77’Mirko Miceli. Al 91’espulso il portiere della Samb Santurro per doppia ammonizione) ; 10a Giornata, sabato 19 ottobre: SAMB-Virtus Vecomp Verona 1-2 (6’Nicola Danieli, 14’Emilio Volpicelli [S], 68’Odogwu. Espulsi entrambi tra le fila della Samb: al 59’il difensore centrale Davide Di Pasquale per doppia ammonizione ed al termine della gara l’attaccante Di Massimo per proteste) ; 11a Giornata, mercoledì 23 ottobre: Padova-SAMB 2-0 (80’Ronaldo Pompeu Da Silva su rigore, 83’Claudio Santini. All’87’espulso Trillò della Samb per fallo da ultimo uomo); 12a Giornata, domenica 27 ottobre: SAMB-Lanerossi Vicenza Virtus 0-3 (23’Daniel Cappelletti, 50’Simone Guerra, 58’Pontisso. Al 3’espulso il portiere della Samb Santurro per fallo da ultimo uomo su Saraniti); 13a Giornata, domenica 3 novembre: Reggio Audace (Reggiana)-SAMB 2-1 (63’Francesco Orlando [S], 88’Scappini, 96’Rozzio. Gol partita della Reggiana ingiustamente convalidato, in quanto l’innocuo colpo di testa di Rozzio si è infilato in rete solamente perchè il giovane portiere rossoblu Lorenzo Fusco è stato ostacolato fallosamente da Scappini); 14a Giornata, domenica 10 novembre: SAMB-Rimini 2-0 (69’Di Massimo, 83’Frediani. All’80’espulso Cigliano del Rimini per doppia ammonizione); 15a Giornata, domenica 17 novembre: Sudtirol Alto Adige-SAMB 3-0 (9’Daniele Casiraghi, 11’Simone Mazzocchi, 26’Tommaso Morosini su rigore. All’80’Niccolò Romero del Sudtirol ha fallito un rigore, calciandolo fuori); 16a giornata, domenica 24 novembre: SAMB-Feralpisalò 2-0 (32’Frediani, 62’Emilio Volpicelli) ; 17a Giornata, domenica 1°dicembre: Imolese-SAMB 1-1 (49’Rapisarda [S], 91’Vuthaj [I]) ; 18a giornata, lunedì sera 9 dicembre (in diretta tv in chiaro su Rai Sport): SAMB-Gubbio 2-0 (9’Di Massimo, 29’Cernigoi) ; 19a giornata, domenica 15 dicembre: Carpi-SAMB 1-0 (70’Maurizi. Al 93’espulso Di Massimo della Samb per un brutto fallo sul centrocampista italo-bosniaco del Carpi Saric) .

RITORNO 2020- 20a Giornata, mercoledì 22 gennaio 2020 (e non più sabato 21 dicembre 2019): SAMBENEDETTESE-Alma Juventus Fano 1-1 (58’Enrico Baldini [A.J.F.], 86’Emilio Volpicelli [S]. Al 93’espulso Cernigoi della Samb per doppia ammonizione); 21a Giornata, sabato 11 gennaio 2020: Triestina-SAMB 1-2 (3’Cernigoi, 61’Davide Di Pasquale, 89’Rocco Costantino [T]. Espulsi entrambi tra le fila della Samb: all’8’Mirko Miceli per fallo da ultimo uomo sull’attaccante uruguaiano Granoche lanciato a rete ed al 70’Cernigoi per doppia ammonizione. Al 20’l’attaccante uruguaiano della Triestina Granoche ha fallito un rigore, parato dall’estremo rossoblu Massolo); 22a Giornata, sabato 18 gennaio: SAMB-Vis Pesaro 0-1 (77’Gianmarco De Feo. Al 79’espulso Davide Di Pasquale della Samb per doppia ammonizione); 23a Giornata, domenica 26 gennaio: Arzignano Valchiampo-SAMB 1-1 (35’Bigolin [A.V.], 56’Grandolfo [S]) ; 24a Giornata, lunedì sera 3 febbraio (in diretta tv in chiaro su Rai Sport): SAMB-Fermana 0-1 (80’Neglia) ; 25a Giornata, domenica 9 febbraio: Modena-SAMB 1-0 (86’Spaviero) ; 26a Giornata, domenica 16 febbraio: SAMB-Ravenna 1-2 (3’Mirko Miceli [S], 40’Nocciolini, 72’Mokulu); 27a Giornata, domenica 23 febbraio ore 15: Piacenza-SAMB; 28a Giornata, mercoledì 26 febbraio ore 18,30: SAMB-Cesena ; 29a Giornata, domenica 1° marzo ore 17,30: Virtus Vecomp Verona-SAMB ; 30a Giornata, domenica 8 marzo ore 15: SAMB-Padova ; 31a Giornata, domenica 15 marzo ore 17,30: Lanerossi Vicenza Virtus-SAMB ; 32a Giornata, domenica 22 marzo ore 15: SAMB-Reggiana (Reggio Audace) ; 33a Giornata, mercoledì 25 marzo ore 18,30: Rimini-SAMB ; 34a Giornata, domenica 29 marzo ore 15: SAMB-Sudtirol Alto Adige ; 35a Giornata, domenica 5 aprile ore 15: Feralpisalò-SAMB; 36a Giornata, anticipo pre-pasquale, sabato 11 aprile ore 15: SAMB-Imolese ; 37a Giornata, domenica 19 aprile ore 17,30: Gubbio-SAMB; 38a ed ultima Giornata, domenica 26 aprile ore 15: SAMB-Carpi.

Statistiche PIACENZA (Prossimo avversario della Samb nella 27a giornata) :
Vittorie: 10 (Con Modena, Triestina, Ravenna, Carpi, Lanerossi Vicenza Virtus, Gubbio, Alma Juventus Fano, Rimini, Sudtirol Alto Adige e di nuovo col Ravenna)
Pareggi: 11 (Con Arzignano Valchiampo, Cesena, Feralpisalò, Padova, Virtus Vecomp Verona, Imolese, Reggiana, Modena, di nuovo con l’Arzignano Valchiampo, poi con Fermana e di nuovo col Cesena)
Sconfitte: 5 (Con Fermana, Samb, Vis Pesaro, Triestina e Carpi)
Gol fatti: 32 (16 in casa e 16 in trasferta; 2 su rigore) con 12 diversi marcatori: Cacia (1; poi si è svincolato da dicembre e lo è tuttora), Luca Cattaneo (1), Mattia Corradi (2), Della Latta (4), Imperiale (1), Matteo Marotta (1), Cosimo Nannini (1), Nicco (1), Paponi (13 di cui 1 su rigore), Pergreffi (5), Alessandro Polidori (1 su rigore) e l’attaccante senegalese Youssouph Cheikh Sylla (1).
Gol subiti: 24 (9 in casa e 15 fuori).
Differenza reti: + 8 (32-24)
Capocannoniere: Daniele Paponi con 13 reti (di cui una su rigore).
Punti interni: 22 (su 12 gare casalinghe), frutto di 6 successi, 4 pareggi e 2 ko interni.
Punti esterni: 19 (su 14 gare esterne), frutto di 4 successi, 7 pareggi e 3 ko esterni.
Espulsioni (di giocatori): una
Ammonizioni (di giocatori): 63
Media inglese: -9.

Il Piacenza spostato quest’anno nel Girone B, è una squadra dell’omonimo comune emiliano.
La scorsa stagione è giunta 2a (a -1 dalla Virtus Entella vincitrice del Campionato sorpassando il Piacenza proprio nell’ultima giornata) nel Girone A di Serie C, partecipando ai Play Off Nazionali, dove dopo aver eliminato l’Imolese, ha poi perso la finale Play Off Inter-Girone A col Trapani (promosso in Serie B).
Nella sua storia ha partecipato a 8 campionati di Serie A (il primo nella stagione 1993/94 e l’ultimo in quella 2002/03 al termine della quale giunto 16°è retrocesso in Serie B) e a 18 di Serie B (il primo nella stagione 1946/47 e l’ultimo in quella 2010/11).
E’ stato promosso per 3 volte (3° in Serie B nella stagione 1992/93 , 1° in Serie B nella stagione 1994/95 e 2° in Serie B nella stagione 2000/01) in Serie A dove ha ottenuto 5 salvezze (nelle stagioni 1995/96, 1996/97 [dopo aver vinto spareggio col Cagliari], 1997/98, 1998/99 e 2001/02).
Il suo miglior risultato in Serie A è il 12° posto ottenuto nelle stagioni 1998/99 con Giuseppe Materazzi in panchina e 2001/02 con Walter Novellino in panchina.
Finora ha partecipato anche a ben 53 Campionati di 3a Serie (tra Serie C, Lega Pro, 1a Divisione, Serie C1 ecc.). Dopo il Lecce (36) è la squadra che ha disputato più Campionati di Serie C (inteso come Serie C o Lega Pro non compresi Serie C1 e 1a Divisione o altro): 34.
Nel suo Palmares ci sono: oltre a un Campionato Promozione Emiliana (vinto nella stagione 1919/20), un Campionato d’Eccellenza Emilia Romagna Girone A (vinto nella stagione 2012/13), un Campionato di 2a Divisione Nord Girone D (vinto nella stagione 1927/28), una Coppa Angolo-Italiana di Serie C (vinta nel 1986), 2 Campionati di Serie D Girone B (vinti nelle stagioni 1963/64 e 2015/16), 2 Campionati di Serie C Girone A (vinti nelle stagioni 1968/69 e 1974/75) e 2 Campionati di Serie C1 Girone A (vinti nelle stagioni 1986/87 e 1990/91), c’è soprattutto: un Campionato di Serie B (vinto nella stagione 1994/95).

La formazione di Arnaldo Franzini (Confermato) nell’attuale Campionato è 7a con 41 punti in 26 partite, frutto di 10 successi (2-1 interno col Modena alla 2a giornata, 1-3 a Trieste alla 3a, 3-1 interno col Ravenna alla 6a, 2-1 sempre interno, stavolta col Carpi alla 7a, altro 2-1 interno, stavolta con il Lanerossi Vicenza alla 9a, 1-0 interno col Gubbio alla 14a, 2-4 a Fano alla 15a, 3-0 interno col Rimini alla 18a, 0-2 a Bolzano, sul campo del Sudtirol alla 19a e 0-1 a Ravenna alla 25a), 11 pareggi (0-0 a Vicenza, sul campo dell’Arzignano Valchiampo alla 1a giornata, 1-1 a Cesena alla 5a, 0-0 a Salò, sul campo della Feralpi all’11a, 1-1 interno col Padova alla 12a, 0-0 a Verona, sul campo della Virtus Vecomp alla 13a, altro 0-0, stavolta interno con l’Imolese alla 16a, 2-2 a Reggio Emilia alla 17a, 0-0 a Modena alla 21a, altro 0-0 stavolta interno con l’Arzignano nel recupero della 20a giornata, 1-1 a Fermo alla 23a ed altro 1-1, stavolta interno col Cesena alla 24a) e 5 ko (0-1 interno con la Fermana alla 4a giornata, 4-2 a San Benedetto del Tronto, sul campo della Samb all’8a, 1-0 a Pesaro alla 10a, 1-2 interno con la Triestina alla 22a e 3-0 a Carpi alla 26a).
Nella Coppa Italia principale la squadra bianco-rossa ha superato il 1° turno in gara unica vincendo (3-2) ai rigori il match interno con la Viterbese dopo l’1-1 (94’Svidercoschi [V.C.], 97’Sylla [P]) con cui si erano conclusi i tempi regolamentari e supplementari. Sequenza rigori: Vandeputte (V.C.) parato, Thomas Bolis (P) gol, Antezza (V.C.) fuori, Paponi (P) parato, Svidercoschi (V.C.) gol, Giandonato (P) gol, Markic (V.C.) gol, Luca Cattaneo (P) parato, Ludovico Ricci (V.C.) parato e Matteo Marotta (P) gol.
Ma poi è stata eliminata nel 2° turno (sempre in gara unica) perdendo 3-1 (11’Cacia [P], 44’e 58’Felice Evacuo, 82’Nzola. Al 69’espulso Stefano Scognamillo del Trapani per fallo da ultimo uomo) sul campo del Trapani.
Nella Coppa Italia di Serie C invece è entrata in gioco nella fase finale, direttamente al 2° turno (sedicesimi) in gara unica vincendo (3-1) ai rigori contro l’Imolese dopo l’1-1 (96’Della Latta [P], 113’Padovan [I]) con cui si erano conclusi i supplementari. Sequenza rigori: Tommaso Tentoni (I) gol, Thomas Bolis (P) gol, Padovan (I) alto sopra la traversa, Mattia Corradi (P) gol, Valeau (I) parato, Lorenzo Borri (P) traversa, Filippo Boccardi (I) classe 97 fuori e Nicco (P) gol.
Agli ottavi (sempre in gara unica) ha vinto (2-4) di nuovo ai rigori stavolta sul campo del Cesena dopo l’1-1 (37’Pergreffi [P], 40’Sarao [C]. All’82’Sarao del Cesena ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Riccardo Bertozzi) con cui si sono conclusi i tempi regolamentari e supplementari. Sequenza rigori: Cioffi (C) alto sopra la traversa, Thomas Bolis (P) gol, Rosaia (C) parato, Nicco (P) gol, Domenico Franco (C) gol, Paponi (P) gol, Borello (C) gol e Borri (P) gol.
Ma poi ai quarti (sempre in gara unica) è stata eliminata perdendo 1-2 (6’Luca Cattaneo [P], 38’Rafia su rigore, 46’Dany Mota Carvalho) in casa con la Juventus B Under 23.

Queste nel dettaglio le 20 squadre che compongono il Girone B di Serie C 2019/20 con i loro rispettivi allenatori:
Alma Juventus Fano (Squadra marchigiana di Fano, comune in provincia di Pesaro-Urbino. Riammessa in Serie C dopo essere giunta la scorsa stagione 20a ed ultima nel Girone B ed essere dunque direttamente retrocessa sul campo in D. Stretto un accordo di collaborazione con l’Ascoli Calcio che consentirà ad entrambe le società di sviluppare percorsi comuni sia nell’ambito del settore giovanile sia per quanto riguarda le rispettive prime squadre): Gaetano Fontana (Nuovo), poi esonerato dopo la 17a giornata e rilevato alla 18a da Marco Alessandrini.
Arzignano Valchiampo (Squadra di Arzignano, comune in provincia di Vicenza. Neopromossa in C avendo vinto il Campionato di Serie D Girone C. In 3a serie, dove mancava dalla stagione 1942/43, giocherà le sue gare interne al Comunale Romeo Menti di Vicenza): Alberto Colombo (Nuovo)
Carpi (Squadra dell’omonimo comune emiliano, in provincia di Modena. Retrocessa dalla Serie B dove la scorsa stagione è giunta 19a ed ultima): Giancarlo Riolfo (Nuovo)
Cesena (Squadra dell’omonimo comune romagnolo. Neopromossa in C avendo vinto il Campionato di Serie D Girone F): Francesco Modesto (Nuovo), poi esonerato dopo la 23a giornata e rilevato alla 24a da William Viali.
Feralpisalò (Squadra lombarda di Salò [dove ha sede lo stadio Lino Turina] e di Lonato del Garda, entrambi i comuni in provincia di Brescia. La scorsa stagione è giunta 4a nel Girone B di Serie C, partecipando poi ai Play Off dove è stata eliminata nella semifinale B Inter-Girone dalla Triestina): Damiano Zenoni (Confermato; la scorsa stagione era tecnico della Berretti, ma gli fu poi affidata la prima squadra a Campionato terminato, sostituendo l’esonerato Domenico Toscano per la disputa dei Play Off), poi esonerato dopo la 6a giornata e sostituito alla 7a dal tecnico della Berretti Mauro Bertoni, ma dall’8a giornata sulla panchina salodiana siede Stefano Sottili.
Fermana (Squadra marchigiana di Fermo. La scorsa stagione giunta 10a nel Girone B di Serie C, partecipando ai Play Off , dove è stata subito eliminata dal Monza nel 1° turno in gara unica): Flavio Destro (Confermato), poi esonerato dopo la 9a giornata e rilevato alla 10a da Mauro Antonioli.
Gubbio (Squadra dell’omonimo comune umbro in provincia di Perugia. La scorsa stagione giunta 12a nel Girone B di Serie C) : Federico Guidi (Nuovo), poi esonerato dopo la 9a giornata e rilevato alla 10a da Vincenzo Torrente.
Imolese (Squadra romagnola di Imola, comune in provincia di Bologna. La scorsa stagione è giunta 3a nel Girone B di Serie C, partecipando poi ai Play Off dove è stata eliminata nella semifinale A Inter-Girone dal Piacenza): Federico Coppitelli (Nuovo), poi esonerato dopo la 6a giornata e rilevato alla 7a da Gianluca Atzori.
Lanerossi Vicenza Virtus (Squadra veneta di Vicenza. Nata nell’estate 2018 dalla fusione tra Vicenza e Bassano Virtus [il quale è poi ripartito col nome Bassano dalla 1a Categoria Veneto dove vincendo il Girone F, è stato promosso in Promozione Veneto]. La scorsa stagione il Vicenza è giunto 8°, partecipando ai Play Off, dove è stato subito eliminato nel 1° turno in gara unica, pareggiando sul campo del Ravenna, giunto 7°): Domenico Di Carlo (Nuovo)
Modena (Squadra dell’omonimo comune emiliano. Ripescata dalla Serie D dove è giunta 2a nel Girone D perdendo spareggio promozione con la Pergolettese e vincendo poi i Play Off del suddetto Girone): Mauro Zironelli (Nuovo), poi esonerato dopo la 16a giornata e rilevato alla 17a da Michele Mignani.
Padova (Squadra dell’omonimo comune veneto. Retrocessa dalla Serie B dove è giunta 18a): Salvatore Sullo (Nuovo), poi esonerato dopo la 22a giornata e rilevato nel recupero della 20a giornata da Andrea Mandorlini.
Piacenza (Squadra dell’omonimo comune emiliano. La scorsa stagione giunta 2a [a -1 dalla Virtus Entella vincitrice del Campionato sorpassando proprio la squadra emiliana nell’ultima giornata] nel Girone A di Serie C, ha poi perso la finale Play Off Inter-Girone A col Trapani): Arnaldo Franzini (Confermato).
Ravenna (Squadra dell’omonimo comune romagnolo. La scorsa stagione giunta 7a nel Girone B di Serie C, partecipando ai Play Off dove è stata eliminata nel 2° turno in gara unica, pareggiando sul campo della Feralpisalò, giunta 4a): Luciano Foschi (Confermato).
Reggiana (Squadra emiliana di Reggio Emilia. Ripescata dalla Serie D dove è giunta 3a col nome Reggio Audace nel Girone D, perdendo poi la finale Play Off del suddetto Girone): Massimiliano Alvini (Nuovo).
Rimini (Squadra dell’omonimo comune romagnolo. La scorsa stagione giunta 18a nel Girone B di Serie C, si è poi salvata vincendo lo spareggio play out contro la Virtus Vecomp Verona): Renato Cioffi (Nuovo; ha preso il posto dell’esonerato Mario Petrone durante il mese di luglio nel pre-Campionato), poi esonerato dopo la 15a giornata e rilevato alla 16a da Giovanni Colella.
SAMBENEDETTESE (Squadra marchigiana di San Benedetto del Tronto in provincia di Ascoli Piceno. La scorsa stagione è giunta 9a nel Girone B di Serie C, partecipando ai Play Off dove è stata subito eliminata dal Sudtirol nel 1° turno in gara unica): Paolo Montero (Nuovo).
Sudtirol Alto Adige (Squadra altoatesina di Bolzano. La scorsa stagione giunta 6a nel Girone B di Serie C, partecipando ai Play Off dove è stata eliminata nel 2° turno in gara unica, pareggiando sul campo del Monza, giunto 5°): Stefano Vecchi (Nuovo)
Triestina (Squadra di Trieste, comune capoluogo della regione Friuli-Venezia Giulia. La scorsa stagione è giunta 2a nel Girone B di Serie C, ha poi perso la finale Play Off Inter-Girone B col Pisa): Massimo Pavanel (Confermato), poi esonerato dopo la 5a giornata e rilevato alla 6a dal tecnico della Berretti Nicola Princivalli, ma dalla 10a giornata, sulla panchina alabardata siede Carmine Gautieri e Princivalli, è il suo vice.
Virtus Vecomp Verona (E’la terza squadra di Verona, rappresenta nominalmente il quartiere di Borgo Venezia. Riammessa in Serie C dopo aver perso la scorsa stagione lo spareggio play out del Girone B contro il Rimini ed essere dunque retrocessa sul campo in D): Luigi Fresco (Confermato; è allenatore e presidente della Virtus Vecomp dal 1982)
Vis Pesaro (Squadra marchigiana di Pesaro, capoluogo con Urbino della provincia di Pesaro e Urbino. La scorsa stagione è giunta 15a nel Girone B di Serie C): Simone Pavan (Nuovo), poi esonerato proprio dopo questa 26a giornata e sostituito con Giuseppe Galderisi.

In neretto le squadre che hanno sostituito il loro allenatore iniziale.

Il Girone B è così geograficamente diviso: 8 squadre emiliano-romagnole (Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggiana e Rimini), 4 marchigiane (Alma Juventus Fano, Fermana, Samb e Vis Pesaro), 4 venete (Arzignano Valchiampo, Lanerossi Vicenza Virtus, Padova e Virtus Vecomp Verona), una friulana (Triestina), una lombarda (Feralpisalò), una trentina (Sudtirol Alto Adige) ed una umbra (Gubbio).

GLI ALTRI 2 GIRONI DI SERIE C:

Risultati 26a giornata (7a di ritorno) Girone A di domenica 16 febbraio 2020:
Albinoleffe-Novara 1-0 (70’Sacha Cori)
Alessandria-Lecco 2-1 (9’Francesco Cosenza, 43’Celia, 56’Bobb [L])
Aurora Pro Patria-Arezzo 0-1 (28’Niccolò Belloni)
Carrarese-Renate (Gara giocata in posticipo lunedì sera 17 febbraio e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 2-1 (35’e 78’Nicola Valente, 80’De Sena [R])
Como-Olbia 0-1 (18’Cocco. Al 90’Alessandro Gabrielloni del Como ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Aresti)
Gozzano-Pianese (Gara giocata in anticipo sabato pomeriggio 15 febbraio) 1-0 (51’Momentè su rigore. Al 95’espulso direttamente dalla panchina dopo essere stato sostituito, il terzino destro italo-marocchino della Pianese El Kaouakibi per proteste)
Monza-Juventus B Under 23 1-2 (22’Finotto [M], 73’su rigore e 76’sempre su rigore Ettore Marchi)
Pergolettese-Pro Vercelli 2-1 (4’Bortoluz su rigore, 71’Tomi Petrovic [P.V.] su rigore, 92’Aboubakar Bakayoko)
Pistoiese-Robur Siena 1-1 (79’autorete di Dametto su cross basso dalla destra dell’attaccante ghanese Kingsley Boateng [R.S.], 94’Luigi Falcone [P] su rigore. Al 77’espulsi entrambi tra le fila della Pistoiese il mediano Leandro Vitiello per doppia ammonizione ed il tecnico Giuseppe Pancaro per proteste)
Pontedera-Giana Erminio 0-2 (50’Daniele Pinto, 93’Fabio Perna su rigore)

CLASSIFICA Girone A: (Monza resta a +17 sul 2°posto, sempre occupato dal Renate, con un +1 sul Pontedera [sempre 3°], agganciato a quota 42 dalla Carrarese [sempre 4a ma ora a pari punti con la 3a ed a -.1 dalla 2a]; in zona play out Giana Erminio sorpassa Pianese [ora 17a ed agganciata a quota 24 dalla Pergolettese, 18a], salendo al 16°posto, a -2 dalla salvezza diretta)

Monza 60,

Renate 43,
Pontedera 42,
Carrarese 42,
Robur Siena 39,
Novara 38,
Albinoleffe 38,
Alessandria 37,
Arezzo 36,
Pistoiese 33,

Juventus B (Under 23) 33,
Como 32,
Aurora Pro Patria 32,
Pro Vercelli 31,
Lecco 28,

Giana Erminio 26,
Pianese 24,
Pergolettese 24,
Gozzano 22,

Olbia 22.

Prossimo turno, 27a giornata (8a di ritorno) di domenica 23 febbraio 2020:
Carrarese-Gozzano (Gara anticipata a sabato 21 febbraio alle ore 15; all’andata 1-1)
Giana Erminio-Como (Ore 17,30; all’andata 1-2 per il Como)
Juventus B Under 23-Pianese (Ore 15; all’andata 1-0 per la Juventus B)
Lecco-Aurora Pro Patria (Ore 17,30; all’andata 0-1 per la Pro Patria)
Monza-Arezzo (Gara anticipata a sabato 21 febbraio alle ore 17,30; all’andata 4-0 per il Monza)
Olbia-Pistoiese (Ore 15; all’andata 1-2 per la Pistoiese)
Pontedera-Alessandria (Ore 15; all’andata 2-0 per il Pontedera)
Pro Vercelli-Novara (Gara posticipata a lunedì 23 febbraio alle ore 20,45 e che sarà trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport; all’andata 1-0 per la Pro Vercelli)
Renate-Pergolettese (Gara anticipata a sabato 21 febbraio alle ore 15; all’andata 1-0 per il Renate)
Robur Siena-Albinoleffe (Gara anticipata a sabato 21 febbraio alle ore 20,45; all’andata 1-0 per il Siena)

Risultati 26a giornata (7a di ritorno) Girone C di domenica 16 febbraio 2020:
Avellino-Cavese 0-0
Bari-Az Picerno 3-0 (9’Karim Laribi su punizione, 30’Mirco Antenucci, 81’Manuel Scavone)
Bisceglie-Sicula Leonzio (Gara giocata al Comunale Vito Simone Veneziani di Monopoli [Bari]) 0-1 (81’Lescano. Al 64’espulso il terzino sinistro del Bisceglie Karkalis per doppia ammonizione)
Catania-Reggina 0-0 (All’86’espulsi per reciproche scorrettezze Giuseppe Rizzo del Catania e Gasparetto della Reggina)
Catanzaro-Casertana 1-1 (12’autorete di Casoli su punizione dalla destra battuta dal terzino sinistro austriaco di origini serbe della Casertana Petar Zivkov [Cas], 35’Tulli [Cat])
Paganese-Rieti 3-1 (1’Abou Diop e 36’Abou Diop su rigore, 41’Persano [R], 46’Danilo Gaeta)
Potenza-Rende 2-2 (1’Alberto Libertazzi [R], 9’Emerson Ramos Borges [P], 46’Coccia [P], 93’Saveljevs [R])
Teramo-Monopoli (Gara giocata in anticipo sabato pomeriggio 15 febbraio) 0-3 (9’Fella, 11’Tazzer, 42’Mario Mercadante)
Ternana-Virtus Francavilla 0-2 (17’Federico Vazquez su rigore, 56’Daniele Marino)
Vibonese-Viterbese Castrense 3-2 (10’Bernardotto, 25’Bubas su rigore, 64’Stefano Negro [Vit. C.], 70’Tounkara [Vit. C.], 87’Emmausso su punizione. Al 23’espulso Federico Baschirotto della Viterbese per fallo da ultimo uomo in piena area di rigore su Filippo Berardi)

CLASSIFICA Girone C: (Bari torna a -6 dalla Reggina. Monopoli consolida 3° posto e stacca di 3 punti la Ternana [4a]. Teramo agganciato a quota 37 dal Catania [ora 7°] è ora 8°; Virtus Francavilla sale al 10°posto e dunque entra in zona Play Off, da dove invece esce Cavese [ora 12a] sorpassata anche dalla Paganese [11a])

Reggina 60,

Bari 54,
Monopoli 51,
Ternana 48,
Potenza 46,
Catanzaro 42,
Catania 37,
Teramo 37,
Viterbese Castrense 35,
Virtus Francavilla 34,

Paganese 34,
Cavese 33,
Vibonese 32,
Casertana 31,
Avellino 31,
Az Picerno 26,

Sicula Leonzio 19,
Bisceglie 19,

Rende 17,
Rieti (-5) 12.

Oltre all’ultima classificata sarebbe ad oggi retrocessa anche la penultima classificata visto distacco superiore agli 8 punti dalla 16a (ad oggi salva) che impedirebbe il play out (19a vs 16a).

(-5)= 5 punti di penalizzazione. 1 inflitto martedì 19 novembre 2019 dal Giudiuce Sportivo che ha rilevato la responsabilità della squadra laziale nell’impossibilità di disputare la gara interna con la Reggina della 15a giornata ed altri 4 aggiunti venerdì 10 gennaio 2020 dalla Federazione per i ritardi nei pagamenti delle mensilità di luglio ed agosto 2019 da parte della società amarantoceleste.

Prossimo turno, 27a giornata (8a di ritorno) di domenica 23 febbraio 2020:
Az Picerno-Bisceglie (Ore 17,30; all’andata 2-2)
Casertana-Vibonese (Ore 17,30; all’andata 1-3 per la Vibonese)
Catania-Ternana (Ore 15; all’andata 2-3 per la Ternana)
Cavese-Bari (Ore 15, si giocherà al Comunale di Castellammare di Stabia [Napoli], dove quest’anno almeno per ora la Cavese sta disputando le sue gare interne; all’andata 0-4 per il Bari)
Monopoli-Sicula Leonzio (Ore 15; all’andata 2-1 per il Monopoli)
Reggina-Paganese (Ore 15; all’andata 1-1)
Rende-Avellino (Ore 17,30; all’andata 0-0)
Rieti-Teramo (Gara anticipata a sabato 21 febbraio alle ore 15; all’andata 1-1)
Virtus Francavilla-Catanzaro (Gara anticipata a sabato 21 febbraio alle ore 20,45; all’andata 1-3 per il Catanzaro)
Viterbese Castrense-Potenza (Ore 15; all’andata 0-3 per il Potenza)

SERIE B

Recupero 17a giornata d’andata, giocato martedì sera 11 febbraio 2020 e che è stato trasmesso in diretta tv in chiaro su Rai Sport Spezia-Cremonese 3-2 (27’Claiton [C], 56’Giulio Maggiore, 72’Di Gaudio, 84’Nzola, 87’Parigini [C])

Risultati 24a giornata (5a di ritorno) di sabato 15 febbraio 2020:
Benevento-Pordenone 2-1 (37’Nicolas Viola, 60’Roberto Insigne, 91’Bocalon [P])
Chievo-Salernitana (Gara giocata in posticipo lunedì sera 17 febbraio) 2-0 (28’Giaccherini su rigore, 70’Giaccherini)
Cremonese-Trapani (Gara giocata in posticipo domenica pomeriggio 16 febbraio) 5-0 (11’e 15’Simone Palombi, 54’Gaetano, 76’antonio Piccolo su rigore, 80’Migliore. All’85’espulso il difensore centrale norvegese del Trapani Strandberg per doppia ammonizione)
Empoli-Pisa (Gara giocata in posticipo domenica sera 16 febbraio) 2-1 (69’Frattesi, 28’Masucci [P], 95’Tutino)
Frosinone-Perugia (Gara giocata in posticipo domenica pomeriggio 16 febbraio) 1-0 (65’Rohden)
Juve Stabia-Crotone 3-2 (14’Francesco Forte, 24’Armenteros [C], 34’Benali [C], 37’Calò, 89’Addae)
Livorno-Cosenza 0-3 (30’e 32’Raul Asencio, 43’Bruccini. Al 70’espulso il centrocampista del Livorno Davide Agazzi per proteste)
Pescara-Cittadella (Gara giocata in anticipo venerdì sera 14 febbraio e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 1-2 (6’Davide Diaw, 22’Zappa [P], 75’Iori su rigore. Al 76’espulso il tecnico del Pescara Legrottaglie per proteste)
Spezia-Ascoli 3-1 (30’Leonardo Morosini [A], 66’Mastinu, 74’Emmanuel Gyasi, 86’Nzola. Al 55’espulso Michele Troiano dell’Ascoli per doppia ammonizione)
Venezia-Virtus Entella 2-2 (9’Samuele Longo [Ve] su rigore, 29’Giuseppe De Luca [Vi.E.] su rigore, 79’Mattia Aramu [Ve] su punizione, 92’Matteo Mancosu [Vi.E.])

CLASSIFICA: (Benevento resta a +17 sul 3° posto, occupato dal Frosinone a pari punti [40] con lo Spezia che resta invece 2°. Salernitana resta 6a a pari punti [36] con Cittadella [5°] e Pordenone [7°]; Chievo ora 9° a -1 dalla zona Play Off. Empoli sale 10a posizione, agganciando Perugia [ora 11°] a quota 33 [a -2 dalla zona Play Off]. Pescara ed Ascoli scivolano rispettivamente in 13a e 14a posizione con un +4 ed un +3 sulla zona play out ed a -3 ed a -4 da quella Play Off)

Benevento 57
Spezia 40

Frosinone 40
Crotone 37
Cittadella 36
Salernitana 36
Pordenone 36
Virtus Entella 35

Chievo 34
Empoli 33
Perugia 33
Juve Stabia 32
Pescara 32
Ascoli 31
Pisa 30

Venezia 28
Cremonese 26

Cosenza 23
Trapani 19
Livorno 14

Prossimo turno, 25a giornata (6a di ritorno) di sabato 22 febbraio 2020:
Ascoli-Cremonese (Ore 15; all’andata 0-1 per la Cremonese)
Cittadella-Juve Stabia (Ore 15; all’andata 1-0)
Cosenza-Frosinone (Gara anticipata a venerdì 21 febbraio e che sarà trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport; all’andata 1-1)
Crotone-Pescara (Gara posticipata a domenica 23 febbraio alle ore 21; all’andata 3-0)
Perugia-Empoli (Gara posticipata a lunedì 24 febbraio alle ore 21; all’andata 0-3)
Pisa-Venezia (Ore 18; all’andata 1-1)
Pordenone-Chievo (Gara posticipata a domenica 23 febbraio alle ore 15; all’andata 1-1)
Salernitana-Livorno (Gara posticipata a domenica 23 febbraio alle ore 15; all’andata 3-2)
Trapani-Spezia (Ore 15; all’andata 4-2)
Virtus Entella-Benevento (Ore 15; all’andata 1-1)

COPPA ITALIA SERIE C (vinta la scorsa stagione dalla Viterbese Castrense) 2019/20:

Le 11 squadre (Avellino, Bisceglie, Cesena, Juventus B Under 23, Lecco, Pontedera, Renate, Sicula Leonzio, Teramo, Ternana e Virtus Vecomp Verona) vincitrici dei rispettivi Gironi della 1a Fase, sono approdate alla Fase Finale assieme alle 29 formazioni (Alessandria, Arezzo, Aurora Pro Patria, Carpi, Carrarese, Casertana, Catania, Catanzaro, Cavese, Feralpisalò, Fermana, Imolese, Lanerossi Vicenza Virtus, Monza, Monopoli, Novara, Padova, Piacenza, Potenza, Pro Vercelli, Ravenna, Reggina, Rende, Robur Siena, SAMB, Sudtirol Alto Adige, Triestina, Virtus Francavilla e Viterbese Castrense) di Serie C che hanno partecipato alla Coppa Italia principale organizzata dalla Lega di Serie A.

FASE FINALE

RISULTATI SEMIFINALI DI MERCOLEDI’29 GENNAIO (L’ANDATA) e MERCOLEDI’ 12 FEBBRAIO (IL RITORNO) 2020:

Gara d’andata 1: FERALPISALO’-JUVENTUS B UNDER 23 2-0 (12’Pasquale Maiorino su punizione dai 20 metri e 25’Pasquale Maiorino).

Gara d’andata 2: TERNANA-CATANIA 2-0 (47’Anthony Partipilo, 66’Torromino).

Gara di ritorno 1: JUVENTUS B UNDER 23-FERALPISALO’ 4-0 (13’Ettore Marchi, 58’Zanimacchia su punizione, 114’Zanimacchia su rigore, 119’Rafia) D.T.S.

Gara di ritorno 2: CATANIA-TERNANA (Match giocato giovedì pomeriggio 13 febbraio) 0-0 (Al 94’espulso Tommaso Silvestri del Catania per aver rifilato una gomitata al volto ad Anthony Partipilo)

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari.

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Programma finale di mercoledì 11 marzo (l’andata a Terni) ore 20,30 e mercoledì 15 aprile (il ritorno ad Alessandria con orario ancora da definire) in diretta tv in chiaro su Rai Sport:

TERNANA (2a finale della sua storia, dopo quella persa contro l’Arezzo nel 1981)-JUVENTUS B UNDER 23 (1a finale della sua storia)

In caso di parità di punteggi (esempio 1-0 ed 1-0, 1-1 ed 1-1, 0-1 e 0-1, 1-2 ed 1-2 ecc.) tra andata e ritorno al termine dei 180′regolamentari, si andrà ai tempi supplementari ed in caso di ulteriore parità si ricorrerà ai calci di rigore per l’assegnazione del trofeo.

ALBO D’ORO COPPA ITALIA DI SERIE C (LEGA PRO):
1972/73: Alessandria; 1973/74: Monza; 1974/75: Monza; 1975/76: Lecce; 1976/77: Lecco 1977/78: Udinese; 1978/79: Siracusa; 1979/80: Padova; 1980/81: Arezzo (che ebbe la meglio nella doppia finale giocata contro la Ternana); 1981/82: Lanerossi Vicenza; 1982/83: Carrarese; 1983/84: Fanfulla ; 1984/85: Casarano; 1985/86: Virescit Boccaleone ; 1986/87: Livorno; 1987/88: Monza ; 1988/89: Cagliari; 1989/90: Lucchese; 1990/91: Monza; 1991/92: SAMBENEDETTESE; 1992/93:Palermo ; 1993/94: Triestina; 1994/95: Varese ; 1995/96: Empoli ; 1996/97: Como ; 1997/98: Alzano Virescit; 1998/99: Spal ; 1999/00: Pisa ; 2000/01: Prato; 2001/02: Albinoleffe; 2002/03: Brindisi ; 2003/04: Cesena; 2004/05: Spezia; 2005/06: Gallipoli ; 2006/07: Foggia; 2007/08: Bassano Virtus ; 2008/09: Sorrento; 2009/10: Lumezzane; 2010/11: Juve Stabia ; 2011/12: Spezia; 2012/13: Latina ; 2013/14: Salernitana; 2014/15: Cosenza ; 2015/16: Foggia; 2016/17: Venezia; 2017/18: Alessandria; 2018/19: Viterbese-Castrense; 2019/20: Vincente della doppia finale Juventus B Under 23-Ternana.

TURNI PRECEDENTI FASE FINALE IN ORDINE CRONOLOGICO

RIEPILOGO RISULTATI 1° TURNO – QUALIFICAZIONE IN GARA UNICA DI MERCOLEDI’9 OTTOBRE 2019:

Gara 1: SUDTIROL ALTO ADIGE– FERALPISALO’ 0-1 (29’Luca Guidetti)

Gara 2: MONZA –RENATE 4-1 (12’Ettore Gliozzi, 14’Ettore Marchi, 32’De Sena [R], 36’Nicola Mosti, 67’Iocolano)

Gara 3 : NOVARA –ALESSANDRIA 0-1 (64’Akammadu)

Gara 4: CARPI –CARRARESE 2-0 (49’Biasci su punizione, 72’Lamine Fofana)

Gara 5: ROBUR SIENA -PONTEDERA 2-0 (26’Guidone su rigore, 66’Erik Panizzi)

Gara 6: SAMBENEDETTESE –FERMANA 0-2 (16’Cognigni, 63’Massimo D’Angelo)

Gara 7: MONOPOLI –VIRTUS FRANCAVILLA 3-2 (1’Leonardo Perez [V.F.], 19’Salvemini su punizione, 65’Riccardo Moreo su rigore, 71’Federico Vazquez su rigore [V.F.], 85’Triarico su punizione dalla sinistra. All’80’espulso Leonardo Di Cosmo della Virtus Francavilla per doppia ammonizione)

Gara 8 : POTENZA–RENDE 4-1 (29’Ferri Marini, 33’Sebastiano Longo, 63’Ferri Marini, 73’Alberto Libertazzi [R] su rigore, 89’Murano. Al 70’Sebastiano Longo del Potenza ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Borsellini)

In neretto le squadre approdate ai sedicesimi.

RIEPILOGO RISULTATI 2° TURNO – SEDICESIMI DI FINALE IN GARA UNICA DI MERCOLEDI’6 NOVEMBRE 2019:

Gara 1: PADOVA-LANEROSSI VICENZA VIRTUS 1-4 (15’Arma, 31’Davide Pio Bianchi, 41’Liviero su punizione, 46’Umberto Germano [P], 58’Zarpellon)

Gara 2: TRIESTINA -VIRTUS VECOMP VERONA (Gara giocata in recupero mercoledì pomeriggio 13 novembre) 1-0 (80’Rocco Costantino su rigore. Espulsi entrambi tra le fila della Triestina: a fine 1°tempo il tecnico Carmine Gautieri per proteste ed all’82’il terzino destro Scrugli per una brutta entrata col piede a martello su Casarotto)

Gara 3: FERALPISALO’– LECCO (Gara giocata giovedì sera 7 novembre) 1-0 (9’Mordini)

Gara 4: MONZA –AURORA PRO PATRIA 2-3 D.T.S. (30’Alex Pedone, 32’Ettore Marchi [M], 38’Alessio Marcone, 43’Chiricò [M] su punizione, 110’Molnar)

Gara 5: JUVENTUS B UNDER 23 -ALESSANDRIA 1-0 (37’Han Kwang su rigore. Al 35’espulso il difensore centrale albanese dell’Alessandria Gjura per doppia ammonizione)

Gara 6: PRO VERCELLI–CARPI 1-0 (7’Varas)

Gara 7: PIACENZA–IMOLESE 1-1 D.T.S. e 3-1 D.C.R. (96’Della Latta [P], 113’Padovan [I]). Sequenza rigori: Tommaso Tentoni (I) gol, Thomas Bolis (P) gol, Padovan (I) alto sopra la traversa, Mattia Corradi (P) gol, Valeau (I) parato, Lorenzo Borri (P) traversa, Filippo Boccardi (I) classe 97 fuori e Nicco (P) gol.

Gara 8: RAVENNA–CESENA 2-4 (5’e 9’Federico Giraudo classe 98, 52’Domenico Franco su punizione, 62’Nocciolini [R], 70’Fiorani [R], 94’Sarao su rigore. Espulsi entrambi tra le fila del Ravenna: al 21’Sirri per fallo da ultimo uomo ed al 92’Lora per proteste e comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro)

Gara 9: ROBUR SIENA-AREZZO 2-0 (27’D’Auria, 68’Alessandro Polidori)

Gara 10: VITERBESE CASTRENSE –TERAMO 0-1 (21’Cancellotti)

Gara 11: TERNANA –FERMANA 4-1 (8’Hernan Rodolfo Molinari [F], 44’Vantaggiato, 54’Michele Russo, 76’Torromino, 88’Anthony Partipilo)

Gara 12: AVELLINO -CAVESE 2-1 (16’El Ouazni [C] di tacco, 44’Alfageme, 83’Micovschi su rigore)

Gara 13: CASERTANA-BISCEGLIE 2-1 (36’Floro Flores, 80’Salvatore Longo [B], 89’Starita)

Gara 14: CATANZARO-MONOPOLI 2-0 (48’Finschaller, 74’Luca Giannone direttamente da calcio d’angolo)

Gara 15: REGGINA – POTENZA 2-3 (39’Alvaro Iuliano, 54’Arcidiacono, 58’Abdou Doumbia [R], 74’Alberto De Francesco [R], 77’Vuletich)

Gara 16: CATANIA –SICULA LEONZIO (Gara giocata in recupero mercoledì sera 20 novembre) 1-0 (29’Curiale in rovesciata)

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.

In neretto le squadre approdate agli ottavi.

RISULTATI OTTAVI DI FINALE IN GARA UNICA DI MERCOLEDI’27 NOVEMBRE 2019:

Gara 1: LANEROSSI VICENZA VIRTUS -TRIESTINA 3-1 D.T.S. (71’Guido Gomez [T], 84’Arma su rigore, 92′ [2’del 1°T.S.] Tronco, 114’Simone Guerra)

Gara 2: FERALPISALO’-AURORA PRO PATRIA 3-2 (3’Sean Parker [A.P.P.], 8’Edoardo Defendi [A.P.P.], 14’Luca Magnino, 59’Scarsella, 95’Tommaso Ceccarelli su rigore. Al 73’Edoardo Defendi della Pro Patria ha fallito un rigore, parato dall’estremo locale Luca Liverani)

Gara 3: JUVENTUS B UNDER 23-PRO VERCELLI 2-0 (74’Nikolai Frederiksen, 92’Clemenza)

Gara 4: CESENA-PIACENZA 1-1 (37’Pergreffi [P], 40’Sarao [C]. All’82’Sarao del Cesena ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Riccardo Bertozzi) D.T.S. e 2-4 D.C.R. Sequenza rigori: Cioffi (C) alto sopra la traversa, Thomas Bolis (P) gol, Rosaia (C) parato, Nicco (P) gol, Domenico Franco (C) gol, Paponi (P) gol, Borello (C) gol e Borri (P) gol.

Gara 5: ROBUR SIENA -TERAMO 3-1 (20’Campagnacci, 32’Bombagi [T] su punizione, 34’Tommaso Arrigoni, 81’Polidori. Al 49’espulso Martignago del Teramo per doppia ammonizione)

Gara 6: AVELLINO-TERNANA 0-1 (83’Gian Marco Nesta. Al 92’espulso direttamente a bordo campo tra le riserve che si stavano riscaldando Albadoro dell’Avellino per proteste e comportamento irriguardoso nei confronti dell’arbitro)

Gara 7: CATANZARO-CASERTANA 2-0 (3’e 9’Fischnaller)

Gara 8: POTENZA-CATANIA 1-2 (39’Di Piazza su rigore, 65’Carlos Franca [P], 68’Kevin Biondi)

D.T.S.= Dopo Tempi Supplementari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.

In neretto le squadre approdate ai quarti.

RIEPILOGO RISULTATI QUARTI DI FINALE IN GARA UNICA DI MERCOLEDI’11 DICEMBRE 2019:

Gara 1: LANEROSSI VICENZA VIRTUS-FERALPISALO’ (Gara giocata in posticipo mercoledì sera 18 dicembre) 0-1 (62’Pasquale Maiorino su rigore. Al 51’Saraniti del Vicenza, ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite Victor De Lucia)

Gara 2: PIACENZA-JUVENTUS B UNDER 23 (Gara giocata in posticipo mercoledì pomeriggio 18 dicembre) 1-2 (6’Luca Cattaneo [P], 38’Rafia su rigore, 46’Dany Mota Carvalho)

Gara 3: ROBUR SIENA-TERNANA 0-1 (63’Vantaggiato)

Gara 4: CATANZARO-CATANIA (Gara giocata in posticipo mercoledì pomeriggio 18 dicembre) 0-1 (75’Biagianti)

In neretto le squadre approdate alle semifinali.

CALENDARIO DATE:

Primo turno di qualificazione in gara unica: mercoledì 9 ottobre 2019

Secondo turno di qualificazione (sedicesimi di finale) in gara unica: mercoledì 6 novembre 2019

Ottavi di finale in gara unica: mercoledì 27 novembre 2019

Quarti di finale in gara unica: mercoledì 11 dicembre 2019

Semifinali
Andata: mercoledì 29 gennaio 2020
Ritorno: mercoledì 12 febbraio 2020

Finale
Andata: mercoledì 11 marzo 2020
Ritorno: mercoledì 15 aprile 2020


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.