SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nonostante il primo posto in classifica c’è molta amarezza in casa rossoblù per un pareggio tre volte beffardo: uno, perchè la Samb sì è fatta rimontare due volte e la prima sul 2 a 0, due perchè il pareggio finale è giunto a tempo scaduto e tre perchè per la metà del primo tempo e per tutto il secondo la Samb ha letteralmente assediato la Vis Pesaro nella propria trequarti. Un pareggio, dunque, amarissimo per le rossoblu di Silvestro Pompei che, tuttavia, restano in vetta e continuano ad essere imbattute.
Per il big match contro la Vis Pesaro, seconda in classifica, mister Pompei schiera un 4-4-2 votato all’attacco che vede in porta Galli, sulla linea difensiva Acciarri, Bianchini, Racciatti, Langiotti, in mediana Marano, Pontini, Malatesta e Angelini, in avanti Sacchini e Poli.
Partono forte le rossoblu che costringendo le ospiti sulla difensiva. E già al 9′ passano in vantaggio con un gran tiro da fuori della Pontini.
La Samb continua ad attaccare schiacciando le biancorosse nella propria metà campo ed al 25′ raddoppia con la Poli che, appena dentro area dal lato corto, calcia a giro insaccando all’incrocio sul secondo palo.
Nonostante il doppio vantaggio le rossoblu cercano con determinazione il terzo gol costringendo agli straordinari il numero uno ospite. Poi, pensando di aver già vinto, tirano i remi in barca e perdono la concentrazione sbagliando una serie incredibile di passaggi. Ed al 35′ su una ripartenza della Samb la palla anziché ad una compagna in avanti viene incomprensibilmente passata indietro ad un’avversaria, subito atterrata. E sulla conseguente punizione le biancorosse accorciano le distanze in modo rocambolesco con la Vagnini.
Il “black out” delle rossoblu continua e la Vis Pesaro ne approfitta trovando il pareggio al 40′ sull’ennesima ingenuità delle rossoblu che lasciano le ospiti completamente libere di calciare un corner a due e poi permettono alla punta biancorossa Cinti di stoppare in area spalle alla porta, di girarsi e di battere il portiere.
Evidentemente durante l’intervallo mister Pompei riesce a scuotere le rossoblu che iniziano la ripresa con grande determinazione schiacciando le pesaresi nella propria metà campo. Con il passare dei minuti la pressione diventa un vero e proprio assedio ed il portiere ospite viene sottoposto ad un fuoco incrociato di tiri da parte della Samb. Che alla mezzora torna di nuovo in vantaggio con la Ponzini abile ad approfittare di una corta respinta della numero uno biancorossa.
Le rossoblù continuano ad attaccare, ma, a tempo scaduto, le ospiti con un tiro dalla trequarti senza pretese della Vagnini trovano un pareggio tanto beffardo quanto immeritato avendo effettuato nell’arco di tutta la ripresa un solo tiro in porta oltre quello del gol.
Finisce 3 a 3 e, nonostante l’amarissimo parila Samb mantiene il primo posto in classifica.
SAMBENEDETTESE VIS PESARO 3-3
SAMBENEDETTESEGalli; Langiotti, Acciarri, Bianchini, Racciatti; Angelini, Marano (dal 50′ Ponzini), Pontini, Malatesta; Poli, Sacchini. A disposizione: Lelli, Ponzini, Casciaroli, Tarakhel. Allenatore: Silvestro Pompei– vice Malatesta – dirigente acc. Merlini
VIS PESAROBailetti; Graziani, Cinotti, Ferri, Borghesi; Venerandi, Fabi, Vagnini, Livi; Cinti, Migiani. A disposizione: Maroccini, Gambini, Marchionni, Jimenez, Goncalves, Marcucci, Cataluffi, Radi. Allenatore: Gianfranco Ceccarani
Marcatori: 8′ Pontini (S) – 25′ Poli (S) – 35′ Vagnini (V) – 40′ Cinti (V) – 75′ Ponzini (S) – 90′ Vagnini (V)

Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.