SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Doppia sconfitta per le prime squadre nel sabato 15 febbraio di campionato. Le ragazze di Ciabattoni hanno perso a Polverigi 3-0 contro la Beauty Effect nella gara valevole per la quindicesima giornata del girone B di serie C.

Primo “0” in campionato per i ragazzi di Netti che a Monte San Giusto escono sconfitti per 3 set a 1, in una partita in cui la Happy Car aveva iniziato con il piede giusto.

La gara sangiustese ha rappresentato l’esordio dei rossoblu nel girone D, decisivo per la promozione in serie C. Gli infortuni, l’influenza e le defezioni varie, non sono bastati a giustificare la regressione tecnico-tattica. Come scritto, i presagi nel primo set sembravano migliori, nonostante alcuni problemi di formazione.

Quando la partita sembrava incanalarsi nei giusti binari, nel secondo set ecco tornare le cattive abitudini: disattenzione, scarsa cattiveria agonistica e meno rigorosità nell’applicare quanto visto in allenamento. E così i Sangiustesi ne hanno approfittato i rossoblù non sono stati più in grado di arrestare l’impeto avversario.

Con il 3-1, i ragazzi tornano in Riviera con tanti rimpianti e tanti problemi da risolvere alla svelta. Serviranno maggiore disponibilità, umiltà e applicazione per provare a battere il temibile Castelferretti che arriverà al palaCurzi sabato 22.

Avrebbero potuto meritare di più le ragazze di Ciabattoni a Polverigi. Due set persi sul filo di lana e nel secondo set due set point non sfruttati. La squadra ha dato battaglia contro una formazione in piena lotta play off e che in casa propria aveva lasciato pochissimi punti.

Sabato interessante partita contro Amandola prepotentemente rientrata nella corsa ai playoff con 5 vittorie consecutive mentre per le rossoblù, che in casa ultimamente hanno sempre fatto bene, un’occasione per avvicinare il terzo ultimo posto di Urbania distante sole due lunghezze e sconfitta sabato proprio da Amandola.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.