SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Bazar” delle sostanze stupefacenti a due passi dal centro della Riviera.

Nella mattinata del 14 febbraio, personale della Squadra di Polizia Giudiziaria e della Polizia Scientifica in servizio presso il locale Commissariato Ptraeva in arresto un 51enne, pregiudicato di origine campana da tempo residente in centro a San Benedetto.

L’uomo veniva sorpreso nella flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo eroina a favore di una decina di tossicodipendenti radunatisi nei pressi dell’area dell’ex Galoppatoio dove l’arrestato aveva approntato un vero e proprio market della droga con tanto di banchetto utilizzato per la riscossione del denaro e la cessione delle singole dosi.

Dopo un lungo appostamento nei pressi dell’ area ed avendo filmato con una videocamera le plurime cessioni compiute dallo spacciatore nonchè la manovra di occultamento di un involucro tra i rami di una siepe, i poliziotti intervenivano bloccando contemporaneamente gli acquirenti e lo stesso pusher procedendo quindi all’immediato recupero del plico in precedenza celato all’interno dello stesso erano contenute numerosi dosi termosaldate di eroina identiche a quelle consegnate ai tossicodipendenti fermati e sottoposti ad immediata perquisizione. Lo stupefacente veniva sequestrato unitamente al denaro provento di reato ed al materiale utilizzato per il confezionamento rinvenuto poco dopo nell’abitazione in uso all’arrestato.

Nella mattinata del 15 febbraio, presso il Tribunale di Ascoli Piceno, il Giudice convalidava l’arresto disponendo la misura cautelare degli arresti domiciliari a carico dell’uomo in attesa del giudizio direttissimo fissato per il prossimo mese.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.