TERAMO – Mini pusher bloccato, nella serata dell’11 febbraio, dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Teramo.

I militari nel corso di un servizio finalizzato al contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti a Teramo, hanno arrestato in flagranza di reato uno studente 19enne originario di Pescara, arrivato in città con il treno.

Il giovane veniva sorpreso in possesso di 46 grammi di “marijuana”, in parte giá suddivisa in dosi e pronta per essere spacciata.

Nel corso della immediata perquisizione domiciliare veniva rinvenuto dai Carabinieri un bilancino precisione, ritenuto funzionale all’attività illecita, sottoposto a sequestro con lo stupefacente.

Il 19enne è stato posto agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.