SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un interessante “esperimento” quello compiuto da Giorgio Mancini, ex Sel ed albergatore sambenedettese. Nel pomeriggio del 6 febbraio ha compiuto, in auto, il percorso dal casello dell’A14 di Grottammare fino al Municipio di San Benedetto, passando tramite la Statale 16. Il tutto documentato da un video integrale che lo stesso Mancini ha diffuso tramite la propria pagina Facebook.

“Prendendo tutti i semafori rossi, ho impiegato 15 minuti esatti“, partendo alle ore 17,46.

“Ragioniamo sul concreto invece di raccontare favole?” scrive Mancini, secondo cui prima di pensare a progettazioni servono studi sui flussi di traffico, essendo l’ultimo, del 2006: “Va aggiornato, da quei dati sappiamo che sulla Statale 16 transitavano 22 mila veicoli al giorno di cui l’1,2% Tir e che il 97% del traffico ha origine e destinazione interna quindi difficilmente per andare al centro di San Benedetto prenderebbe una bretella che passa ad ovest della Bretella, e solo il 3% ha invece un attraversamento della città sulla base di quello studio”.

Lo spunto, afferma Mancini, gli è giunto ascoltando il consigliere comunale di Forza Italia Pignotti giunto in ritardo in una commissione consiliare a causa del traffico sulla Statale 16.

“Intanto tra studio, progetto, espropri e realizzazione parliamo di un’opera che impiegherà 15 anni ad essere conclusa, semmai si faccia – continua – Perché non pensare prima a realizzare magari delle opere meno costose e impattanti, come una rotatoria tra via Manara e via Moretti, oppure incentivando la bicicletta o l’uso di bus magari più piccoli ed elettrici. Senza dimenticare che nei giorni di mercato lo studio rilevava un aumento del traffico tra il 5 e l’8%”.

https://www.facebook.com/giorgio.mancini.16/videos/10221107036776194/?comment_id=10221107248421485&notif_id=1581077544081931&notif_t=comment_mention