MONTEPRANDONE – Una sorta di incubo che sembrava non avere fine ed invece la giustizia è riuscita a fare il suo corso.

I carabinieri della Stazione di Monteprandone hanno dato esecuzione, in questi giorni, ad un provvedimento di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Macerata a carico di un trentenne del posto artefice di alcuni episodi di maltrattamenti in famiglia.

Episodi regolarmente denunciati ai carabinieri che hanno eseguito le dovute indagini, da parte dei familiari conviventi.

Dopo gli accertamenti si sono aperte le porte del carcere per il 30enne, ritenuto appunto responsabile.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.