ANCONA – Da oggi, 6 febbraio, anche nella nostre regione, come disposto dal Ministero della Salute, primi provvedimenti per fronteggiare il Coronavirus.

Anche per lo scalo dell’aeroporto Ancona-Falconara sono in vigore i controlli della temperatura corporea per i passeggeri in arrivo. Sono state allestite tre corsie di controllo per l’intera fase di verifica che dura al massimo due secondi per ciascun passeggero.

Nel caso in cui un passeggero abbia la febbre sarà effettuata una valutazione specifica per verificare il Paese di provenienza del viaggiatore. Le attività sono finalizzate a escludere che possa trattarsi di un “caso sospetto” di nuovo Coronavirus.

“La celere attivazione della migliore risposta operativa alle disposizioni del governo nell’aeroporto è stata possibile grazie alla collaborazione tra Enac, Usmaf (Ufficio sanità marittima aerea di frontiera), Aerdorica, Protezione Civile Regionale, ministero della Salute, Guardia di Finanza, Polizia di frontiera, Agenzia Dogane, Croce Rossa Italiana, Anpas e Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie” si legge in una nota dell’aeroporto.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.