LAPEDONA – Paura e timore per un nucleo familiare che nella giornata del 5 febbraio è stato costretto alle cure immediate dei sanitari.

Probabilmente a causa del forte vento, il camino a legna di un’abitazione a Lapedona, nel Fermano, ha spigionato monossido di carbonio, che ha intossicato una famiglia di 4 persone. Madre, padre e due figli di 8 e 4 anni sono stati soccorsi e trasferiti al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Fermo e da qui portati d’urgenza al Centro Iperbarico di Fano “Iperbarica Adriatica”, unica struttura sanitaria convenzionata con il Sistema Sanitario Regionale.

L’intossicazione da monossido è una grave situazione clinica dove la tempestività della terapia iperbarica è fondamentale per la sopravvivenza dei pazienti. Dopo le cure prestate e grazie al trattamento in camera iperbarica, le condizioni cliniche della famiglia sono in miglioramento.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.