MARTINSICURO – Controlli del territorio, i carabinieri arrestano due persone a Martinsicuro in questi giorni.

Due gli ordini restrittivi, infatti, che sono stati notificati dai militari della stazione truentina nella giornata di lunedì 4 febbraio.

Il primo, emesso dal tribunale di sorveglianza de L’Aquila nei confronti di M.D.R, 27enne di etnia rom, residente a Martinsicuro, già noto alle forze di polizia. Il giovane è ritenuto colpevole del reato di ricettazione, commesso nella primavera del 2011 a Martinsicuro ed è stato quindi condannato a 4 anni di reclusione. Dopo essere stato rintracciato dai carabinieri, il 27enne è stato trasferito nella sua abitazione dove ora dovrà scontare la pena ai domiciliari.

L’altro provvedimento è stato invece emesso dal tribunale di sorveglianza di Pescara nei confronti di una cittadina colombiana S.L.R.S, 34 anni, riconosciuta colpevole di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I fatti, anche in questo caso, risalgono al 2011 e il reato si è consumato sempre nella città di Martinsicuro. La 34enne, che ora dovrà scontare in regime di detenzione domiciliare 8 anni di reclusione, è stata accompagnata dai militari all’interno della propria abitazione.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.