SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arriva il secondo appuntamento della nuova stagione del Cineforum Buster Keaton in Riviera.

Mercoledì 5 febbraio al Cineteatro Concordia è la volta del film “La Belle Epoque” di Nicola Bedos, interpretato da Fanny Ardant e Daniel Auteuil.

La vicenda ruota intorno a Victor e Marianne, una coppia di coniugi sposati da quarant’anni che attraversa una profonda crisi coniugale che li vede ‘inversi’:  lui, disegnatore di fumetti nostalgico del passato, rifiuta di modernizzare i propri metodi di lavoro e disprezza la tecnologia; lei, psicanalista di successo, cavalca in pieno i nuovi strumenti digitali e utilizza tutti gli ausili che la tecnologia offre, dalla domotica alla realtà virtuale. Vecchio e disilluso, Victor accetta l’invito della Time Traveller, una curiosa agenzia che mette in scena il passato. A dirigerla con scrupolo maniacale è Antoine, che regala ai suoi clienti la possibilità di vivere nell’epoca prediletta grazie a sontuose scenografie e a un gruppo di attori rodati. Victor sceglie allora di rivivere il momento più romantico della sua vita, quello in cui, una sera di maggio del 1974, in un café di Lione (“La belle époque”) ha conosciuto la donna della sua vita.

Il film è stato presentato, in anteprima fuori concorso, all’ultimo Festival di Cannes ed in Italia alla Festa del Cinema di Roma, dove ha ottenuto notevole successo. Nicolas Bedos con “La Belle Epoque” ci ha fatto dono di una meravigliosa commedia divertente e allo stesso tempo melanconica, pervasa da un romanticismo puro e toccante che, grazie ad una frizzante sceneggiatura e agli interpreti in stato di grazia, dà vita ad un’opera arguta, spiritosa, profonda, attuale e nostalgica allo stesso tempo. Il film godibilissimo è un meraviglioso gioco delle parti, una messa in scena gioiosa da cui sgorgano spontaneamente energia, passione per la vita e amore, in un tourbillion di sentimenti contraddittori che spaziano tra realtà, finzione e illusione. Nel dipanarsi della storia passato e presente si fondono, ma quando ci si affida alla ricostruzione del passato, lo si fa ricordandosi sempre che si tratta di una scenografia, non di una pretesa realtà. In questo Bedos è abile a non trascendere mai, mantenendo il racconto divertente e spiazzante, malinconico eppure sempre vivace e, soprattutto ottimista. La sua nostalgia non è sterile passatismo, ma un sentimento che rivendica il ricordo per non rovinare quello che si ha, per riprendersi l’amore e la propria vita, una nostalgia, insomma, che ci guida verso il futuro. Si ride, si piange e ci si innamora dei protagonisti, del loro vissuto, ma soprattutto di quel mondo magico che solo il cinema è in grado di creare.

Nicolas Bedos è uno scrittore, sceneggiatore, attore e  regista francese, figlio dell’attore Guy Bedos. Enfant terrible considerato in Francia come un borghese di sinistra, un bobo (diminutivo di “bourgeois-bohème), sorprende poi il pubblico con film delicati, non scevri di humour, in cui unisce leggerezza di spirito e profondità di sentimenti. La Belle Epoque è il suo secondo lungometraggio nel quale lo stesso Bedos ha realizzato la sceneggiatura e collaborato alla composizione della colonna sonora insieme ad Anne-Sophie Versnaeyen.

Lo spettacolo inizia alle ore 21.15. Il costo del biglietto è di 5 euro con la tessera Fic (costo tessera 3 euro).


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.