SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non tarda ad arrivare la risposta al consigliere di minoranza Tonino Capriotti (Italia Viva) da parte della maggioranza. Ci pensa Mario Ballatore, esponente di San Benedetto Protagonista, a rispondere alle considerazioni di Capriotti: “Di fronte ad un Bilancio che cambierà il volto della città di San Benedetto del Tronto, approvato a stragrande maggioranza nel consiglio comunale di sabato scorso, con il quale si realizzeranno opere che per 10 anni la sinistra al governo ha solo sognatonon trova altro da dire se non le solite vuote parole offensive”.

(Va anche detto che Ballatore cita, oltre alla videosorveglianza, il lungomare, per il quale al momento non esiste nessun bando; Piazza Montebello, di cui c’è un’idea ma le stesse cose venivano ripetute un anno fa (clicca qui); Ballarin, per il quale al momento si sa solo che verrà demolito a mano a mano che ci saranno i fondi, ndr).

“I sambenedettesi hanno già ampiamente verificato l’inconsistenza del Capriotti anche in virtù del fatto che i temi ai quali è interessato e che spesso porta in trattazione in sede di Consiglio sono perlopiù riconducibili a faccende riferibili al partito di appartenenza” continua Ballatore.

“Sarebbe davvero interessante sapere se risponde a verità che, durante la discussione di un Bilancio così importante, abbia abbandonato il proprio posto dell’emiciclo per recarsi a Cinecittà con Italia Viva.
Qualcuno dovrebbe ricordargli che i voti dei cittadini servono per eleggere rappresentanti delle istituzioni che svolgano responsabilmente il proprio dovere in Consiglio, e di certo non per coprire ruoli a Cinecittà, magari come semplice comparsa” conclude il consigliere.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.