SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Due giorni fa la vicenda che ha scosso la Riviera.

Parliamo dell’inseguimento in auto in via Marsala a San Benedetto da parte delle Forze dell’Ordine, lo schianto del veicolo dei malviventi contro un mezzo in sosta, la fuga a piedi e i colpi di pistola esplosi in aria da un poliziotto.

Qui i nostri articoli precedenti

Via Marsala, fuggitivi coinvolti nella violenta rissa di Torre di Palme? Il fermato sarà interrogato

Inseguimento e sparatoria in via Marsala. Un arrestato, due in fuga sulla ferrovia. Non sarebbero armati

Il 34enne tunisino fermato si trova attualmente in carcere a Marino del Tronto. È accusato di reati commessi nel Fermano, da capire se nella rissa violenta di Torre di Palme il 31 gennaio (un ferito grave a causa di una coltellata dopo la zuffa fra gruppi di giovani) o per altro commesso a Lido Tre Archi.

Le Forze dell’Ordine proseguono le indagini, anche per rintracciare i due fuggitivi che hanno scavalcato la recinzione adiacente alla ferrovia per scappare lungo i binari.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.